Postepay e phishing: il nuovo testo arriva per appropriarsi del vostro account

Sempre più raramente ormai gli utenti riescono a scampare alle varie truffe che girano tramite il web e attraverso i vari social o applicazioni di messaggistica. Purtroppo tante volte gli inganni in questione riguardano soprattutto quelle che sono le applicazioni dei vari gruppi bancari.

È capitato infatti tante volte che gli utenti si ritrovassero di fronte a truffe che andassero a colpire proprio la loro Postepay. Si tratta d’altronde della carta più famosa in Italia, oltre che della più diffusa, aspetto che rende quindi molto più allettante l’idea di truffare il cliente. Saranno infatti molte di più le persone su cui provare il tentativo di phishing. Si tratta di un inganno in grado di ottenere le vostre credenziali per poi accedere al vostro conto.

 

Postepay: gli utenti ora devono stare attenti, il nuovo inganno e dietro la porta

Gentile Cliente,
Siamo spiacenti di informarvi che abbiamo deciso di sospendere le vostre operazioni sul nostro sito e sulla vostra carta poichè avete ignorato la precedente richiesta di conferma della vostra identità e di attivazione dei servizi DSP2 che è ormai la norma europea.
Per poter riutilizzare la sua carta si prega di confermare le informazioni rilasciate sul nostro sito al momento della sua registrazione.
La procedura può essere completata cliccando sul link sottostante, che la porterà sul nostro sito nella sezione dedicata alle verifiche.
L’aggiornamento di un giorno obbligatorio.
Ti ringraziamo in anticipo per il tempo che ci dedicherai.
Per iniziare:
  CLICCA QUI  
Le ricordiamo che finché la verifica non viene effettuata, lei non sarà in grado di :
  • Effettuare prelievi al bancomat o su POS.
  • Effettuare ricariche.
  • Effettuare pagamenti online o su POS.
  • Effettuare bonifici bancari .