Google, Nest Hub 2, Nest Hub, Italia, OK Google

Google sta lavorando molto per migliorare le interazioni tra gli utenti e il proprio Assistente Virtuale. Fino ad ora, l’unico modo per interagire con i vari dispositivi è quello di pronunciare la frase di attivazione: “Ehy/OK Google”.

Solo dopo aver richiamato l’attenzione dell’Assistente è possibile chiedere informazioni o pronunciare un comando. Tuttavia, sembra che a Mountain View stanno lavorando per eliminare questo passaggio e rendere l’utilizzo più immediato.

A partire dallo scorso aprile è stato avviato lo sviluppo della feature “Guacamole” che permette di attivare l’Assistente senza pronunciare la frase di attivazione. Grazie a questa funzionalità, sarà possibile pronunciare direttamente le “Frasi Rapide” per impartire comandi diretti che verranno svolti immediatamente.

 

Google sta lavorando per migliorare l’usabilità dell’Assistente vocale

La conferma arriva dall’analisi del file APK relativo all’ultima versione dell’app Google presente sul Play Store. Nei file di sistema sono presenti varie line di codice che mostrano come la feature sia in fase di sviluppo anche se non ancora rilasciata pubblicamente.

Le varie “Frasi Rapide” si comporteranno come delle vere e proprie scorciatoie per l’Assistente e permetteranno di velocizzare le interazioni. Gli utenti potranno scegliere di attivarle e funzioneranno esclusivamente con la voce del proprietario del dispositivo sfruttando il riconoscimento del Voice Match.

Google ha previsto varie funzionalità rapide disponibili, per fare un rapido esempio ricordiamo che sarà possibile:

  • Impostare sveglie
  • Cancellare Sveglie
  • Mostrare le sveglie attive
  • Inviare trasmissioni
  • Rispondere a chiamate
  • Chiedere del temo
  • Accendere le luci
  • Spegnere le luci
  • Alzare e abbassare il volume

Ovviamente attendiamo la conferma ufficiale da parte di Google per la lista completa dei comandi e soprattutto per il rilascio definitivo della feature su tutti i device compatibili con l’Assistente.