fisco-pignoramento-conte-corrente

Si sbloccano le tasse arretrate degli italiani in questo mese di Settembre. A seguito di un arco di tempo lungo un anno e mezzo, il Fisco si prepara ad inviare le cartelle esattoriali a tutti coloro che hanno debiti arretrati nei confronti della Pubblica Amministrazione.

 

Fisco, a Settembre si sblocca il pagamento delle tasse

La data in cui è scaduta l’ultima proroga allo stop dei pagamenti è il 31 Agosto. Questa ulteriore proroga è stata frutto di un Decreto ad hoc emanato dal Governo lo scorso 30 Giugno. La scadenza dei termini, indica che già dallo scorso 1 Settembre l’Agenzia delle Entrate è nel pieno delle funzioni per inviare le cartelle esattoriali agli italiani.

Lo stop dei pagamenti al Fisco nell’ultimo anno è stato determinato dalla grave situazione economica successiva alla pandemia. I due Governi che si sono alternati hanno previsto tale misura come sostegno economico tanto alle Partite IVA tanto ai privati cittadini in debito con l’Erario.

I numeri del Fisco sono a dir poco clamorosi. L’Agenzia delle Entrate conta ben 50 milioni di cartelle esattoriali da inviare nei prossimi mesi ai cittadini italiani. Il totale delle persone coinvolte, in termini assoluti, è di 9 milioni. 

Tuttavia, almeno dalle indiscrezioni delle ultime settimane, le cifre per questa seconda parte dell’anno potrebbero essere ben inferiori. Sino a Dicembre, il Fisco dovrebbe inviare soltanto 4 milioni di cartelle esattoriali ai cittadini italiani. Il resto delle comunicazioni sarebbe poi spostato al 2022. L’Agenzia delle Entrate si avvarrà del supporto logistico di Poste Italiane per completare le operazioni di spedizione.