nostradamus-la-situazione-in-afghanistan-risveglia-una-sua-profezia

La situazione in Afghanistan, che preoccupa e di cui tutti stanno parlando, ha risvegliato in molti una profezia di Nostradamus. Possiamo fidarci di questi colpi di genio? Secondo noi sarebbe meglio cancellarli con un colpo di spugna. Scopriamo insieme qual è la profezia oggetto di recenti interpretazioni e perché non si può fare affidamento su questi presagi.

 

Nostradamus: il 2021 sarà peggiore del 2020

A un primo sguardo superficiale sembra che una delle profezie di Nostradamus ci abbia azzeccato, come la nonna che diceva: “Vedrai te, quando le cose peggioreranno!”. La quartina del suo famoso libro, Le Profezie, recita così: “Dopo una grande angoscia per l’umanità se ne prepara una ancora più grande“.

Effettivamente se pensiamo a quanto sta succedendo in Italia e in tutto il mondo tra incendi, terremoti e un caldo anomalo, sembra proprio che Nostradamus ci abbia azzeccato. Se poi ci aggiungiamo la situazione tragica che sta vivendo in questi giorni l’Afghanistan pare proprio “abbiamo fatto cento”.

Tuttavia è alquanto rischioso convergere una frase – che può dir tutto, ma anche niente – a una serie di circostanze che sono tutte riconducibili ad eventi razionali le cui conseguenze si potevano già immaginare. Ad esempio incendi, maremoti e terremoti non sono altro che la causa del riscaldamento climatico causato dal costante inquinamento. E non abbiamo certo bisogno di Nostradamus per sapere che i ghiacciai si scioglieranno sempre di più e le temperature continueranno a impazzire.

Stessa cosa vale per gli incendi. Nelle zone dove sole e caldo estremo hanno la supremazia sulle piogge, è inevitabile che si possano creare situazioni come quelle viste in Sardegna, Sicilia, Grecia e ora anche in Calabria. Aggiungiamoci poi i piromani convinti e la frittata è fatta. Ma c’è di più.

 

L’avanzata dei talebani in Afghanistan sarebbe l’inizio dell’adempimento di una profezia

Alcuni rivedono nell’avanzata dei talebani in Afghanistan l’adempimento iniziale di una profezia di Nostradamus: “A causa della discordia e della negligenza francesi, ai maomettani verrà data una possibilità. Il porto di Marsiglia sarà coperto di barche e vele“.

In pratica, secondo i sedicenti interpreti, Nostradamus avrebbe previsto gli inizi di una guerra o, almeno di una tensione, internazionale dove protagonista sarebbe il popolo musulmano integralista.

Anche in questo caso però tale profezia non ha alcun fondamento. Tant’è che le situazioni difficili si stanno sviluppando in Medio Oriente e non in Europa. Inoltre troppe ambiguità danno ragione o torto rendendo nulle le profezie di Nostradamus.