Tesla, Elon Musk, Model S, Model 3, Model X, Model Y, Cybertruck, Roadster, low-cost, Model 2Stando a quanto affermato da alcuni vigili del fuoco di Austin, un incendio ha colpito uno dei veicoli elettrici di Tesla, in Texas. Le fiamme sono state estinte con l’aiuto di 40,000 litri d’acqua. Trattasi di quattro volte quella necessaria per spegnere l’eventuale incendio di un tradizionale veicolo a gas.

Il SUV elettrico Tesla Model X coinvolto nell’accaduto si è schiantato contro un semaforo prima di prendere fuoco. I vigili del fuoco sottolineano che l’incendio è stato difficile da tenere sotto controllo proprio a causa delle celle della batteria che alimentano l’auto. Il veicolo ha un prezzo di partenza di circa 80.000 dollari.

“Ovviamente funzionano completamente a batteria, quindi c’è una batteria sotto il telaio, il che rende difficile arrivarci. Inoltre, se stanno bruciando, le fiamme sono estremamente difficili da spegnere: si riaccenderanno poco dopo”, spiega il capo della divisione AFD Thayer Smith. I vigili del fuoco sono addestrati su come spegnere le batterie al litio in caso di incendio nelle auto elettriche, ma non è bastato.

Tesla: auto in fiamme ad Austin, 40,000 litri d’acqua per spegnere l’incendio

“Da una precedente esperienza di altri dipartimenti in tutto il Paese e nello Stato, siamo consapevoli dei problemi quando una Tesla brucia. Ci sono altre procedure. Normalmente un incendio si può spegnere con 500-1.000 galloni d’acqua, ma Tesla potrebbe richiedere fino a 30.000-40.000, forse anche di più, come in questo caso”.

Il conducente dell’auto coinvolta era solo al momento dell’incidente e non ha riportato ferite. La polizia ha dichiarato che il giovane era alla guida sotto l’effetto dell’alcol ed è stato arrestato sul posto.