Cashback

Lo stop al programma cashback continua a far parlare gli italiani. Come noto, con un Decreto legge ad hoc, il Governo Draghi ha deciso di bloccare l’iniziativa che prevedeva rimborsi sino al 10% per i pagamenti effettuati con carta di credito, di debito e con le tecnologie della moneta virtuale.

 

Cashback, la questione rimborsi e lo stop alla misura in estate

Lo stop al programma cashback ha lasciato delusi milioni di italiani che proprio in virtù di quest’iniziativa hanno accumulato un piccolo tesoretto nei sei mesi precedenti. Ad essere delusa è anche parte della maggioranza di Governo che vedeva nel cashback un’occasione utile per il contrasto all’evasione fiscale.

La messa in pausa del cashback non riguarda soltanto il programma principale dei rimborsi del 10%, ma anche la sua estensione con il super rimborso dal valore di 1500 euro. Questo bonus era indirizzato ai 100mila italiani con il numero maggiore di movimenti attraverso moneta digitale e carte, nel corso del semestre.

Allo stato attuale il cashback è bloccato per il secondo semestre del 2021. Dalle indicazioni dell’app Io, si evince che il programma potrebbe ripartire già dal 1 Gennaio 2022. Ad oggi, però non ci sono indicazioni reali a riguardo. Possibile anche uno stop definitivo della misura nel prossimo anno.

Per la questione rimborsi, invece, nessun allarme per gli utenti. Coloro che hanno accumulato un saldo nel primo semestre saranno liquidati sul proprio IBAN a partire dalle prossime settimane. I rimborsi del programma cashback riguardano sia il credito del 10% sia il super bonus dal valore di 1500 euro.