spotify- nuova-app-beta-supporto-nativo-mac-m1

Quasi otto mesi dopo il primo Mac M1, Spotify ha lanciato ufficialmente una versione beta della sua app per Mac ottimizzata per Apple Silicon. Ciò significa che Spotify per Mac ora può essere eseguito in modo nativo sui Mac M1 senza richiedere la tecnologia di traduzione Rosetta 2 di Apple.

Come notato da MacRumors, Spotify ha annunciato una versione di Apple Silicon tramite i suoi forum di supporto, otto mesi dopo che gli utenti hanno richiesto per la prima volta l’app. Spotify spiega che la versione Apple Silicon della sua app per Mac è ancora in beta e potrebbe non funzionare sempre come previsto.

Spotify: l’app é ancora in beta ma funzionante

“Siamo felici di annunciare che ora abbiamo una versione Beta della nostra app disponibile. Presenta molti miglioramenti e ottimizzazioni di compatibilità per la nuova architettura Apple”, si legge sul post del blog del team di sviluppo. É giusto peró notare che, trattandosi di una beta, potrebbero verificarsi ancora problemi nell’utilizzo.

Con il supporto nativo per Apple Silicon, l’app Spotify per Mac dovrebbe funzionare in modo notevolmente più fluido e veloce su M1 MacBook Air, MacBook Pro, Mac mini e iMac. Molti utenti di Spotify hanno chiesto all’azienda di realizzare una versione dell’app per Mac ottimizzata per Apple Silicon da novembre, quindi è passato molto tempo.

Puoi scaricare l’app Spotify per Mac ottimizzata per Mac M1 sul sito Web di Spotify. Per installare la versione beta dell’app, fai doppio clic sul file .dmg e trascina l’app nella cartella Applicazioni, sostituendo la versione che potresti aver installato ora.