Avete mai pensato di comprare casa solamente con una moneta? Beh, non è così impossibile. Per quanto possa essere difficilmente immaginabile, è una cosa che potrebbe realmente succedere. Infatti, se avete l’esemplare raro nel posto giusto al momento giusto, potrebbe fruttarvi davvero molto denaro.

La cosa veramente curiosa è proprio che, potenzialmente, uno di questi esemplari potrebbe trovarsi a casa di qualche parente o addirittura a casa vostra senza che neanche ve ne accorgiate. Di fatto, questo potrebbe trovarsi in qualche angolo della casa, probabilmente dimenticato, o addirittura c’è qualcuno che potrebbe buttarlo via definitivamente.

Dunque, essere informati sull’argomento potrebbe assolutamente non essere un’errore. Generalmente, una moneta è rara in due circostanze: la prima è senza ombra di dubbio un errore di conio. Nel caso in cui doveste ritrovarvi un 2 euro in tasca con un difetto grosso nel disegno, dovete subito attivarvi. Inoltre, potreste trovarvi tra le mani anche una moneta prodotta in edizione limitata per commemorare un evento in particolare.

 

Monete rare: se hai questa moneta, sei fortunato

Fate particolare attenzione alle monete antiche, ossia quelle che ormai non sono più in circolazione e che risalgono al passato. Ad esempio, ci sono le vecchie Lire, che possono rientrare tranquillamente in questo insieme.

Infatti, se ci ritroviamo un 10 centesimi Prora di Vittorio Emanuele II, ad esempio, potrebbe sicuramente rendervi alquanto ricchi. Come riportato dal portale di esperti del settore moneterare.net, un esemplare di questo tipo, se conservato in condizioni pressoché perfette, può essere venduto all’asta per ben 130.000 euro.

Riconoscere un pezzo del genere non è molto difficile: da una parte c’è il Re di profilo, dall’altra l’Italia marinara su una nave romana con un ramo d’ulivo nella mano destra. Nel caso in cui avete ancora delle vecchie Lire sparse per la casa, controllate se avete questa.