WhatsApp: un trucco gratuito per spiare gli utenti in chat di nascosto

Il pericolo è spesso dietro l’angolo con le conversazioni di WhatsApp. Nel corso delle ultime settimane si sono moltiplicati i tentativi di truffa a danno degli utenti, talvolta anche grazie a fake news e messaggi fasulli. Una particolare attenzione deve essere fatta, in questi giorni, ai messaggi WhatsApp legati alla campagna vaccinale attualmente in corso in tutta la nazione.

 

WhatsApp, i lettori ingannati dalle finte comunicazioni e fake news sui vaccini

Tanti cittadini italiani stanno ricevendo finte comunicazioni l’accesso alla campagna di protezione contro il Covid. Garantendo un accesso prioritario al vaccino, alcuni malintenzionati invitano i lettori alla registrazione di form. In linea al contenuto del messaggi, la compilazione del form sarebbe utile per l’accesso alla vaccinazione contro il coronavirus.

Come ovvio, il form non garantisce alcun accesso al vaccino anti Covid. I truffatori di WhatsApp desiderano soltanto entrare in possesso di dati e informazioni riservate delle potenziali vittime. Questi dati saranno successivamente rivenduti a call center o altre agenzie pubblicitarie sempre a scopo commerciale.

Dopo le già numerose sottolineature da parte degli organi sanitari nazionali, è bene sottolineare che WhatsApp non rappresenta un canale ufficiale per l’accesso alla prenotazione dei vaccini.

Dopo l’apertura delle vaccinazioni a tutta la popolazione, i cittadini devono sempre avere come punto di riferimento le piattaforma gli appositi portali per la registrazione. Per nessuna ragione, quindi, bisogna guardare a messaggi e contenuti provenienti da malintenzionati della rete. Per avere ulteriori informazioni o assistenza è sempre possibile comunicare con le ASL o le ATS del proprio territorio.