Monete costose: quando le vecchie lire (e non solo) possono cambiarti la vita

I soldi non fanno la felicità, ma possono aiutarci quando siamo in difficoltà. Per questo motivo è bene che voi sappiate che alcune delle vecchie lire potrebbero esservi utili da un momento all’altro. Il perché è molto semplice: esistono delle monete costose che arrivano a valere addirittura 4000 euro. Dunque, rimbocchiamoci le maniche e lasciamoci aiutare dai tesori del passato!

Monete costose: le più inaspettate possono valere tantissimo

2 euro di Grace Kelly

Ideati dal principato di Monaco per il 25esimo anniversario dalla morte di Grace Kelly, i 2 euro del 2007 valgono dai 2.000 ai 2.500 euro.

2 euro del Vaticano

Nel 2005, in onore della Giornata Mondiale della Gioventù di Colonia, vennero coniate dallo Stato del Vaticano solo 100mila copie. Ora tale moneta da 2 euro può superare anche i 300 euro.

5 lire del 1955

Tra le varie monete costose non possono di certo mancare le Lire. Ad esempio la moneta da 5 appartenente agli anni ‘50 potrebbe arrivare a valere addirittura 2.000 euro.

50 lire del 1958

Di questa ve ne sono 800mila esemplari, e raffigura il Dio Vulcano nudo che batte il metallo sull’incudine. Se tenute in un certo modo, le 50 Lire del ’58 possono valere 2.000 euro.

10 lire del 1947

Le 10 Lire con l’incisione del rametto di ulivo con il cavallo alato, vanno oltre i 4.000 euro.

1 lira del 1947

La moneta con inciso il ramo di arancio e il frutto maturo da un lato, e la donna col capo ornato di spighe dall’altro, vale invece più di 1.500 euro.

2 lire del 1947

Chiudiamo l’elenco delle monete costose con quella da 2 lire, rappresentata dalla spiga di grano e il contadino intento ad arare (simbolo di lavoro e di vita). Questa supera i 1.800 euro.