BmwSono cinque gli anni che sono passati da quando è debuttata in pista la BMW M6 GT3, l’auto da corsa derivata della serie che è andata a rimpiazzare la stupenda Z4 GT3. Non sapeva che da quel giorno avrebbe vinto diverse competizioni in giro per il mondo, compresa anche l’ultima edizione della 24h del Nurburgring. Tuttavia, ora, pare sia arrivato il tempo di cambiare.

Infatti, oggi BMW è intenzionata a ripartire proprio dalla foresta dell’Eifel, dove la M6 GT3 va ai box per lasciare la scena alla nuova BMW M4 GT3. È sicuramente uno dei modelli più chiacchierati in assoluto, e questo per mezzo della sua griglia frontale totalmente nuova e altri particolari che la rendono uno straordinario mezzo da corsa.

 

 

BMW M6 GT3: l’auto è pronta per la prossima 24h

Dopo diversi mesi basati su varie simulazioni virtuali, per l’auto di casa BMW è arrivato il momento di provare i suoi pneumatici sull’asfalto del Nordschleife, una pista sul quale avrà il suo debutto agnostico, in occasione della 24h del Nurburgring 2021, la quale avrà luogo il prossimo giugno.

I test effettuati la scorsa settimana erano serviti a provare la durevolezza dei componenti dell’auto, la quale sulla pista tedesca vengono stressati davvero fino allo stremo. La casa è fiduciosa sul lavoro svolto e i piloti sono contenti di come sta funzionando l’auto, la quale sembra aver mantenuto quello che prima andava bene e migliorato alcuni punti che erano più carenti.

Uno dei driver BMW, Jens Klingmann, oltre a trovarla veloce pensa che sia prevedibile e facile da guidare. Una cosa che non è assolutamente comune quando si parla di auto da corsa.