WhatsApp: tutti gli smartphone che da febbraio non possono usare più l'app

Rinnovare un’applicazione, soprattutto quando si tratta di una delle più celebri nel panorama della telefonia mobile, può risultare difficile e pericoloso. Per quanto gli sviluppatori sappiano che il pubblico accetterà qualsiasi modifica visto che l’applicazione risulta fondamentale, potrebbero esserci feroci critiche in merito.

Proprio per questo in casa WhatsApp si è sempre ragionato prima di lanciare un nuovo aggiornamento. I nuovi update, che arrivano costantemente ogni mese, vanno a migliorare dunque quelle piccole cose che non vanno e che vengono segnalate dal pubblico. Ci sono però alcune modifiche dalle quali non si può scappare, come quelle che implicano il depennamento di alcuni dispositivi dalla lista di supporto di WhatsApp. Ogni anno infatti vengono eliminati alcuni smartphone dalla lista, il che comporterà l’impossibilità di questi ultimi di poter utilizzare la piattaforma. Si tratta di un’operazione necessaria visto che i nuovi aggiornamenti pian piano cominciano a diventare più difficilmente gestibili per alcuni hardware ritenuti obsoleti. Dallo scorso mese di febbraio dunque diversi smartphone non possono più servirsi della celebre app di messaggistica.

 

WhatsApp: tutti questi dispositivi non potranno più utilizzare l’applicazione

Ormai è chiaro a tutti: ci sono alcuni dispositivi che dovranno fare a meno della celebre app WhatsApp: tutti gli iPhone 4 o modelli precedenti ma anche ad un lungo elenco di smartphone di casa Android. Fra questi spicca di certo anche il celebre Galaxy S2 così come Huawei Ascend P1 ed il Motorola Droid RAZR. In basso trovate una rapida lista con i modelli più iconici che abbandoneranno la celebre app di messaggistica istantanea:

  • iPhone 4
  • Samsung Galaxy Note 3
  • Sony Xperia Z1
  • HTC One M7
  • Motorola Moto X
  • Xiaomi Mi 3
  • Huawei Ascend P1
  • Huawei Ascend P1 s