Black Shark, Black Shark 4, Black Shark 4 Pro, teardown,

L’inizio dei preordini di Black Shark 4 in Italia e in Europa è accompagnato da tantissime novità riguardanti lo smartphone da gaming. Il dispositivo infatti si preannuncia come uno dei device più interessanti della propria generazione.

Proprio in queste ore, è stato pubblicato la prova di JerryRigEverything sul device. Il device resiste molto bene alle torture dello YouTuber senza rompersi o danneggiarsi troppo. La rigidità strutturale permette di non spezzarsi a metà anche se sottoposto ad una forza notevole, per la gioia dei proprietari più distratti.

Tuttavia, JerryRigEverything ha deciso di continuare a fare esperimenti sempre sullo stesso modello di Black Shark 4 in suo possesso. Lo YouTuber ha colto l’occasione per effettuare un teardown del dispositivo e mostrare le componenti interne.

JerryRigEverything ha smontato completamente il Black Shark 4

Il pannello posteriore in plastica permette un facile accesso all’hardware di Black Shark 4 senza il rischio di rompere la scocca. La doppia batteria domina certamente la scena, così come il sistema magnetico che permette di muovere i pulsanti dorsali a scomparsa.

Il produttore ha scelto di utilizzare poca colla e molte viti, rendendo le fasi di smontaggio più veloci. Questa scelta avrà certamente ripercussioni positive nella riparabilità del device, grazie anche ai componenti modulari che si possono sostituire singolarmente.

Trattandosi di uno smartphone da gaming, il sistema di dissipazione del calore è molto importante. Il produttore ha scelto di utilizzare una heat pipe in alluminio che risulta più efficiente della stessa soluzione realizzata in rame. Da questo smontaggio emerge che il device è uno smartphone da gaming affidabile e pronto ad accompagnare gli utenti in ogni avventura.