covidCome molti ormai avranno capito l’utilizzo della mascherina è molto importante nella lotta alla diffusione del Covid. In tal senso la ricerca ha fatto passi da gigante nell’ultimo anno; grazie alla sperimentazione si sono prodotti strumenti di protezione sempre più all’avanguardia. Che la tecnologia sia stata utilizzata fin dalle prime battute come arma di lotta e prevenzione alla diffusione del virus è evidente, ma può diventare anche un ottimo strumento di prevenzione.

Sono infatti tantissimi i gadget sviluppati per per migliorare le difese al Covid o per permettere il tracciamento degli eventuali contagiati. Ancora, esistono anche strumentazioni che producono un segnale sonoro qualora non si rispettasse la distanza di sicurezza di un metro tra persone.

Covid: lo sviluppo delle mascherine passa dall’applicazione della tecnologia

 

Tra gli ultimi ritrovati nel campo della lotta al Covid non si può non menzionare Project Hazel, sviluppato da Razer. Queste particolari mascherine infatti vengono definite dagli sviluppatori “le più intelligenti e amichevoli del mondo“. Queste mascherine possiedono una parte trasparente che permette di vedere le espressioni facciali di chi le indossa, ma questo è solo una delle tante caratteristiche.

Le mascherine protettive di Project Hazel possiedono anche un microfono integrato e un sistema di illuminazione che permette di vedere il volto del proprio interlocutore anche in caso di scarsità o assenza di luce. Ovviamente la caratterista principale di questi modelli è la protezione dalle possibili infezioni. Grazie alla presenza di un respiratore medico queste mascherine possono regolare il flusso d’aria e persino la sua pulizia; il filtraggio di queste mascherine raggiunge addirittura il 95%.