xiaomi-mi-mix-fold-successo

Giusto per sottolineare ancora una volta che gli smartphone pieghevoli saranno il futuro, soprattutto se verranno risolti i due problemi principali, Xiaomi ha appena registrato un successo annunciato. La prime vendita flash del Mi Mix Fold ha visto tutte le scorte andare via in meno di un minuto.

Il profitto di questa vendita flash ha permesso a Xiaomi di portare casa 61,3 milioni di dollari. Considerando che ci sono tre versioni del primo smartphone pieghevole del marchio cinese, calcolando si può evincere che c’erano tra le 30.000 e le 40.000 unità disponibili; al secondo ne sono state vendute circa 500.

Due versioni si differenziano solamente dallo spazio di archiviazione. Il modello meno costoso da 256 GB è stato venduto a 1.530 dollari mentre quello da 512 GB arrivava a 1.680. In aggiunta c’è un terzo modello sempre da 512 GB, ma con 16 GB di RAM al posto 12 GB. In questo caso si parla di circa 2.000 dollari.

 

Xiaomi: il successo del Mi Mix Fold

Il primo smartphone pieghevole di Xiaomi non è alimentato da altro che dal top di gamma di Qualcomm per il 2021, lo Snapdragon 888. A suo supporto ci sono 12 o 16 GB di RAM mentre lo spazio di archiviazione lo abbiamo già visto. Il comparto fotografico non è da meno. Si tratta di una configurazione tripla composta da un sensore principale da 108 megapixel con un secondario da 13 megapixel e un teleobiettivo da 8 megapixel. Quest’ultimo non è un obiettivo normale però in quanto è dotato di una lente liquida di prima generazione. È la prima al mondo e non ha rivali.