Elon Musk

Neuralink sta lavorando a stretto contatto con la FDA per garantire che gli impianti dei chip siano sicuri. Se le cose andranno come speriamo, potremmo essere in grado di effettuare i primi test sugli esseri umani più tardi nel corso dell’anno“, ha dichiarato Elon Musk. Ma c’è qualcuno pronto a farsi impiantare un chip nel cervello entro la fine del 2021?

Finora il tester è stato un macaco che grazie a questo esperimento ora è capace di giocare a Pong, il primo videogioco sportivo bidimensionale. Fa strano leggere una notizia simile. Ma colpisce ancora di più sapere che Elon Musk entro la fine del 2021 vuole provare a fare lo stesso sull’uomo. Ovviamente non per vedere se è in grado i giocare a Pong. Ecco tutte le novità e gli obbiettivi di Neuralink.

 

Tra le tante aziende di Elon Musk c’è Neuralink che impianta chip nei cervelli umani

Davvero si possono contare sulle dita di una mano le aziende di Elon Musk? No, perché ultimamente qualche dubbio ci sta venendo. Dopo SpaceX e la sua città Starbase, ecco arrivato il momento di Neuralink, l’azienda che impianta chip nei cervelli umani.

Elon Musk in realtà sarebbe già pronto a installarli nel cervello umano, ma c’è da attendere l’approvazione della FDA. La Food and Drug Administration sarebbe l’ente regolatore all’introduzione negli USA di nuovi farmaci, dispositivi medici e test sull’uomo. Quest’ultimo riguarda proprio Neuralink.

La conferma che vede l’azienda vicina a realizzare ciò, arriva da una risposta diretta di Elon Musk alla domanda di un utente su Twitter. Non solo, ma il patron di Tesla e anche di Neuralink avrebbe dichiarato di potercela fare entro il 2021.

 

L’utilità di un chip

Di quale utilità potranno essere i chip impiantati nel cervello umano? Neuralink con Elon Musk hanno un obbiettivo nobile. Secondo quando comunicato è loro interesse poter trovare soluzioni volte a combattere le attuali malattie degenerative. Tra queste troviamo ormai molto diffusa la demenza senile che colpisce maggiormente le persone anziane, ma se ne potrebbero citare tante altre.

 

 

VIAVia