Volkswagen ID.4, Volkswagen ID.3, Volkswagen, Elon Musk, TeslaVolkswagen ha accidentalmente rivelato di voler cambiare il suo nome negli USA in “Voltswagen” evidenziando l’interesse dell’azienda per i veicoli elettrici.

La casa automobilistica tedesca ha erroneamente pubblicato un comunicato stampa che annuncia la modifica al suo sito Web un mese prima dell’annuncio ufficiale. Un portavoce dell’azienda rifiuta di commentare il comunicato, datato 29 aprile.

Il comunicato definisce il cambio di nome una “dichiarazione pubblica del futuro investimento dell’azienda nella mobilità elettrica”. Afferma anche che tutti i modelli EV avranno Voltswagen come badge esterno, mentre tutti i modelli a gas manterranno il famoso emblema VW.

Volkswagen diventa Voltswagen con l’arrivo delle nuove auto elettriche

La società ribadisce che il tipico colore blu scuro rimarrà il colore per eccellenza delle auto a gas. Mentre i veicoli elettrici useranno un colore blu chiaro. “Il nuovo nome e il nuovo marchio simboleggiano lo slancio in avanti di Voltswagen, perseguendo l’obiettivo di lanciare i primi veicoli elettrici”.

Volkswagen, con i suoi marchi associati che includono Porsche e Audi, è la seconda casa automobilistica più grande al mondo dietro Toyota. La sua divisione negli Stati Uniti risale al 1955. “Potremmo cambiare la nostra K per una T, ma ciò che non stiamo cambiando è l’impegno di questo marchio a realizzare veicoli di prima qualità anche elettrici”, aggiunge Scott Keogh, CEO di VW of America.

Il portavoce della Volkswagen ha anche confermato il nuovo nome alla CNBC, che dovrebbe coincidere con il rilascio negli Stati Uniti dell’ID.4, il primo veicolo elettrico a lungo raggio di VW. Si prevede che la metà dei veicoli venduti negli Stati Uniti saranno elettrici entro il 2030. Lo stesso vale per oltre il 70% delle vendite previste in Europa.