Bollette

La primavera è arrivata! Temperature più miti e i campi profumati dagli splendidi fiorellini che li colorano come un quadro appena dipinto. Purtroppo però in arrivo ci sono anche le bollette di luce e gas che ad aprile saranno molto più care.

Un aumento dei costi quindi sta mettendo in allarme tutti i consumatori. Le nostre previsioni future sui rincari si stanno avverando. Ma di quanto saliranno i prezzi delle bollette di luce e gas? Quali voci saranno colpite? Ecco tutti i dettagli.

 

Ecco gli aumenti di prezzo delle bollette di luce e gas previsti ad aprile

Come avevamo annunciato il 10 marzo, a causa dell’aumento delle materie prime si stanno verificando dei rincari che rendono tutti furiosi. In questi rientrano anche le bollette di luce e gas. Come indicato in un articolo pubblicato su Ansa.it “dal primo aprile, così una famiglia italiana tipo si troverà a spendere in media il 3,8% per l’elettricità e il 3,9% in più per il gas“.

Fonti rivelano che dall’1 aprile una buona metà delle bollette gas sarà destinata ad oneri e imposte così come quelle energia. Rispettivamente le tasse per il gas sono circa il 43,1% mentre per la luce si parla di un 33,1% delle bollette.

Così spiega Arera, l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente, l’aumento dei prezzi che subiranno le bollette da aprile 2021. “L’aumento è guidato dal forte apprezzamento delle materie prime influenzato anche dalle attese per una prossima ripresa economica, sulla quale i mercati stanno scommettendo, ora che i piani vaccinali rendono più concreta l’uscita dalla pandemia“.

 

Cosa è necessario fare e perché il Decreto Sostegni potrà essere un salvagente

Cosa è necessario fare per scongiurare uno scenario economicamente tragico per le famiglie e le imprese italiane? Come contrastare questi aumenti nelle prossime bollette? Lo spiega Stefano Besseghini, presidente di Arera, individuando nel Decreto Sostegni un salvagente.

“Supportare le imprese in questi mesi è quindi una scelta prioritaria, dal forte valore sociale anche per le famiglie, per questo l’Autorità ha dato immediata esecuzione anche al provvedimento del Decreto Sostegni e rinviato il previsto aumento degli oneri generali di sistema“.

VIAVia