Smartphone

Chi lo avrebbe mai detto che i materiali delle componenti dei nostri smartphone sono veri e propri tesori preziosi. In un piccolo strumento di utilizzo quotidiano sono contenuti metalli preziosi, terre rare e lontane, argento e oro.

Addirittura se ben smaltiti gli smartphone possono essere riciclati fino al 96%. Una notizia davvero interessante che aiuta tutti ad aumentare la necessaria consapevolezza di ecosostenibilità. Ecco perché i telefoni presenti in ogni casa rappresentano una miniera di risorse.

 

I materiale delle loro componenti rendono gli smartphone una miniera di risorse a beneficio dell’ambiente

Sicuramente primo fra tutti a beneficiare di questa possibilità nel riciclo degli smartphone è l’ambiente. Quasi nella sua totalità le componenti possono essere riutilizzate. Uno studio ha confermato che con circa 50.000 telefoni si può ottenere più di 1 kg di oro. Inoltre riciclandone uno si scongiura l’emissione di 0,211 kg di Co2 con un risparmio energetico di 1 kWh.

Ma da cosa sono composti gli smartphone attualmente in circolazione? Viene in aiuto un recente articolo di Adnkronos pubblicato su Focus. “Secondo uno studio E-waste Lab di Remedia in collaborazione con il Politecnico di Milano, un cellulare contiene 9 grammi di rame, 11 grammi di ferro, 250 mg di argento, 24 mg di oro, 9 mg di palladio, 65 gr di plastica, 1 gr di terre rare (Praseodimio, Neodimio, Cerio, Lantanio, Samario, Terbio, Disprosio) e altri elementi preziosi contenuti in piccolissime quantità, come cadmio, cobalto, rutenio (i cosiddetti metalli preziosi)”.

E non è tutto, perché anche le batterie agli ioni di litio non scherzano. Una di queste “racchiude circa 3,5 g cobalto, 1,0 g terre rare (Nd, Eu, Ce e Tb)”. Se si potessero recuperare 35 milioni di smartphone, la quantità acquistata in media in Italia ogni anno, si potrebbero raggiungere i 195 milioni di euro.

Insomma una vera e propria miniera di materiali preziosi che rendono questo strumento un vero gioiello sotto tutti i punti vista. Incredibilmente fantastica questa notizia se si pensa alla lunga storia del telefono e a quanti ne sono stati prodotti dalla sua nascita a oggi.

VIAVia
FONTEFocus