sky e dazn

I prossimi giorni saranno quelli decisivi per la battaglia tra Sky e DAZN. Le due pay tv si contendono i diritti per la Serie A nel prossimo triennio. Allo stato attuale la partita è più che mai aperta e potrebbe portare ad un esito a dir poco clamoroso: per la prima volta dalla sua nascita, infatti, Sky rischia di perdere il massimo campionato di calcio.

 

Sky e DAZN, tutti i possibili cambiamenti per i clienti dal nuovo anno

Il pacchetto più importante dei diritti tv del prossimo triennio di Serie A prevede 7 gare in esclusiva ogni giornata. Allo stato attuale, DAZN ha un netto vantaggio rispetto alla posizione di Sky. La tv streaming, anche contando su una partnership strategica con TIM, garantisce alla Lega Serie A un pagamento pari a 840 milioni di euro.

Diversa invece la posizione di Sky. La tv satellitare ha garantito un’offerta pari a 750 milioni per il pacchetto con 7 gare in esclusiva. Di questi 750 milioni, però, la tv satellitare è pronta ad anticipare un pagamento di 500 milioni alle squadre di Serie A.

Entro fine mese è prevista la risposta della Lega Serie A a Sky e DAZN. Il rischio è che nessuna delle due offerte sia accettata dai club del massimo campionato e che si debba procedere con un nuovo banco con nuove offerte. Intanto Sky per tutelarsi da un eventuale perdita della Serie A ha chiuso la partita sui diritti della Champions League. La pay tv satellitare trasmetterà il torneo di calcio continentale dal settembre 2021 per i prossimi tre anni.