Stampa 3D

Sembrava impossibile, ma ci sono riusciti. Nei laboratori dell’Università di Tel Aviv, dopo diverse prove e non senza parecchie sfide è avvenuto il miracolo, se così si può chiamare. È stato realizzato il primo cuore al mondo con la tecnologia di stampa 3D. La cosa incredibile è che sembra un organo vero! Ecco tutti i dettagli.

 

Il primo cuore al mondo realizzato con la tecnologia di stampa 3D

Ha dell’incredibile vedere come la tecnologia possa raggiungere risultati davvero estremi. È il caso del cuore in 3D primo al mondo realizzato con la tecnologia di stampa 3D. “Quello che fino a poco tempo fa sembrava impensabile, ora è divenuto realtà”. È quanto hanno dichiarato Tal Avir e Assaf Shapira in un’intervista proprio per descrivere quanto avvenuto.

Grande quanto un’oliva, questo cuore in miniatura realizzato con stampa in 3D sembra davvero un organo vero. Tutto nei minimi dettagli tranne per il fatto che non è ancora in grado di contrarsi e quindi pompare il sangue.

Ma cosa è la stampa 3D, questa tecnologia che sta diventando utile e indispensabile anche in ambito medico? Wikipedia così la definisce: “Con stampa 3D si intende la realizzazione di oggetti tridimensionali mediante produzione additiva, partendo da un modello 3D digitale“.

Quindi in linea di massima si potrebbe davvero realizzare tutto. Addirittura grazie ad una nuova macchina chiamata Velo3D si possono creare pezzi prima impossibili per forma, inclinazione e architettura. Tra l’altro utilizzando anche diverse tipologie di materiali.

Il cuore realizzato con stampa 3D grazie alla ricerca israeliana è stato creato a partire da cellule umane. Questo traguardo getta le basi per un futuro nel campo della medicina rigenerativa. Infatti se è stato possibile realizzare un cuore, l’organo che dà la vita, chissà quante altre cose si potranno fare. Organi, tessuti e chi ne ha più ne metta.

Senza parlare delle lunghe liste di chi, tra la vita e la morte, attende un organo disponibile al trapianto. Questa unica fonte di vita in futuro potrebbe essere realizzata ad hoc per qualsiasi persona.

Il professor Dvir sottolineando l’eccezionalità della cosa ha dichiarato con orgoglio: “Questa è la prima volta che si è riusciti a progettare e stampare con successo un intero cuore completo di cellule, vasi sanguigni, ventricoli e atri”.