blank

Il programma beta FSD (full self driving) di Tesla è uno dei più lunghi e approfonditi nella memoria perché è quello che consentirà, una volta terminato e testato, che i veicoli di Elon Musk siano in grado di guidare praticamente da soli sulle strade, autostrade, strade e autostrade in tutto il mondo. O meglio, gli Stati Uniti per ora.

Questo perché, come probabilmente già saprai, le diverse legislazioni che governano i diversi spazi legali non si muovono con la stessa velocità, e mentre in Nord America sembra che tutto punti ad un’omologazione che consente l’utilizzo di queste tecnologie da subito, in altri come l’Europa la questione sta rallentando. Tant’è che vedremo se alla fine sarà possibile godere di questo FSD così come è stato concepito dalla stessa Tesla.

Il programma beta si moltiplica

Così, Elon Musk si è rivolto ai media per annunciare che il programma beta di FSD crescerà nei prossimi giorni in quanto consentirà ai nuovi proprietari di scaricare la versione del software che permette all’auto di circolare praticamente da sola in ogni circostanza. Negli ultimi mesi vi abbiamo informato in dettaglio delle novità che sono state inserite e che hanno avuto a che fare con un miglioramento nel riconoscimento di segnali, semafori e potenziali ostacoli che possono presentarsi durante la guida all’interno delle città.

La disponibilità varia in base alla regione a causa dei ritardi nell’approvazione normativa e / o dello sviluppo e dei test interni di Tesla. Nota: la parola “Beta” viene utilizzata per ridurre la compiacenza nell’uso e impostare le aspettative in modo appropriato. Tutto il software viene prima testato internamente dai team di simulazione Tesla e QA drive.

Per ora, Elon Musk ha chiesto a coloro che vogliono testare questo FSD di far sapere all’azienda come aumenteranno il numero di tester della versione 8.2 e che quando arriverà la 8.3, tale importo sarà moltiplicato per dieci: “Se vuoi scaricare la versione beta completa della guida autonoma Tesla nella tua auto, faccelo sapere. Raddoppieremo la dimensione del programma beta ora con [la versione] 8.2 e probabilmente 10 volte di più con 8.3. […] A causa degli alti livelli di richiesta di FSD Beta, aggiungeremo il pulsante “Download Beta” nella sezione “Service” dello schermo dell’auto in [approssimativamente] 10 giorni ”.

La legislazione avrà molto da dire sulle aree in cui i proprietari di case possono ricevere questo aggiornamento poiché, secondo il CEO di Tesla, “varia in base alla regione a causa dei ritardi nell’approvazione normativa e / o nello sviluppo e nei test interni di Tesla.

NOTA: la parola “Beta” viene utilizzata per ridurre la compiacenza nell’uso e impostare le aspettative in modo appropriato. Tutto il software viene prima testato internamente dai team di simulazione e controllo qualità di Tesla.”