Truffa dei Call Center: nel mirino dei malfattori Tim, Vodafone e WindTre

Il web è un flusso di informazioni che scorre inesorabilmente a tutte le ore della giornata. Purtroppo però, così come scorrono notizie e curiosità, nella rete si aggirano anche le truffe. Le peggiori in questo caso sono le frodi telefoniche per mano dei call center che si fingono operatori delle aziende di telefonia Tim, Vodafone e WindTre.

Come riescono i malintenzionati a commettere la truffa? In realtà accade che mentre noi pensiamo di stare assistendo all’illustrazione di un’offerta vantaggiosa, si sta utilizzando la nostra voce per fini loschi. I truffatori possono fare di tutto anche solo tramite una chiamata: sono in grado di registrare un nostro si, modificandolo in modo tale da sembrare un consenso all’offerta telefonica o energetica.

Truffa dei call center: i provvedimenti della Polizia Postale sulla frode

La Polizia Postale di fronte ad una situazione del genere non è di certo rimasta a guardare. Questa si è infatti mobilitata, cercando di estendere l’allarme su tutto il territorio. Le chiamate dei falsi operatori telefonici hanno causato moltissimi danni e potrebbero continuare a farne di peggiori. Per tale ragione non devono essere trascurate. Dunque fate molta attenzione, perché i prossimi a cadere nella trappola potreste essere voi. Come evitare di sprofondare nella truffa dei call center?

Ciò che bisogna fare, sempre, in ogni caso, è controllare in tutti i modi possibili se si tratta realmente di un operatore telefonico delle aziende Tim, Vodafone e WindTre. Inoltre non fornite mai informazioni sensibili, anche se la tentazione è tanta, forse troppa.