chrome-browser-google-aggiornamento

Chrome è indubbiamente il browser più usato al mondo, tra computer, smartphone e altri dispositivi ancora. Essendo così usato è anche normale che sia spesso criticato e basta guardare alcuni mese per capire dove sta il problema principale. In sostanza, non è così ottimizzato da funzionare alla perfezione su tutti i dispositivi a causa del gran numero di risorse che richiede per funzionare.

Google lo sa tanto che negli in realtà è migliorato parecchio, ma non basta. Adesso è al lavoro su un sistema che si chiama PartitionAlloc e dovrebbe essere un allocatore di memoria che dovrebbe avere anche una funzione a livello di sicurezza che impedirebbe a programmi dannosi di entrare nel dispositivo tramite le pagine.

La funzione più importante, anche se la sicurezza è sicuramente ben accetta, è il fatto che il caricamento delle pagine risulterà più veloce con al tempo stesso una riduzione del consumo di RAM. L’idea è di introdurla per tutti i sistemi operativi che hanno accesso a Chrome, una compatibilità a 360°.

 

Chrome: Google pronto a migliorarlo come non mai

I primi test per quanto riguarda i sistemi Android ha già evidenziato l’efficacia nel rispettare quando promesso, quindi anche la riduzione dell’uso della RAM per caricare le pagine e tutto il resto. Anche Microsoft sta lavorando a qualcosa del genere per il suo browser, Edge, e questo potrebbe presto portare a una nuova stagione nella navigazione sul web con sistemi molto più efficaci e performanti. Anche persone con dispositivi che non dispongono esattamente di troppo potenza computazionale potranno divertirsi di più.