blankAl momento ci sono almeno cinque funzioni che tutti non vediamo l’ora di provare con l’arrivo del nuovo Android 12.

Indicatori della privacy

Pare che Android 12 debutterà finalmente includendo una funzionalità in sviluppo da anni. Trattasi degli indicatori della privacy, simili a quelli lanciati con iOS 14. Una serie di icone e punti colorati indicherà quando e se le app stanno utilizzando il microfono o la fotocamera, in modo che tu possa essere consapevole se qualcuno tenta di violare la tua privacy. Nonostante ci siano ancora dei dubbi sulle app di terze parti, è un passo avanti nella giusta direzione.

Temi migliori per Android 12

Sappiamo da tempo che Android 12 è impostato per personalizzare i temi utilizzati. Sebbene Android abbia un supporto a livello di sistema per temi differenti, Android 12 si supera. Ci aspettiamo che possa consentire la creazione di temi tramite un colore primario e altri secondari, presumibilmente selezionati dall’utente in qualche modo, potenzialmente con un numero di preset. Se la lenta implementazione del supporto per il tema Dark non va a buon fine, sarà ancor più marginale questa miglioria dei temi in generale. Tuttavia, potrebbe essere un incentivo in più.

Screenshot a scorrimento

Google ha sempre definito gli screenshot a scorrimento come “irrealizzabili”. In una sessione di domande e risposte di Google, Dave Burke ha poi annunciato gli screenshot a scorrimento per Android R. La funzione è stata testata ma rimossa in seguito. Successivamente Google ha deciso di rendere la versione Cadillac compatibile con ogni tipo di visualizzazione e app senza alcun comportamento inaspettato. La speranza è che la otterremo in Android 12.

Novità per le App con Android 12

Che si tratti di un miglioramento inteso ad aiutare con la categoria emergente dei dispositivi pieghevoli, o solo di Google che gioca a mettersi in pari con Samsung, si prevede che Android 12 avrà il supporto per una nuova funzione apposita per le app. La funzione tratterà due app come una sola durante il multitasking. Questo include anche la possibilità di gestirle in modo alternativo.

Migliore messaggistica RCS

L’ultima grande caratteristica che aspettiamo con impazienza potrebbe non funzionare davvero: un migliore supporto RCS. Al momento, le app di messaggistica RCS su Android si interfacciano direttamente con i loro servizi. Mentre gli SMS vengono gestiti dal sistema e passati a qualsiasi app abbia i permessi per accedervi, con RCS è tutto diretto. Non esiste un’API di sistema semplice per la messaggistica RCS. Ma, idealmente, non sarà così per sempre. Nel 2019, sono stati individuati i primi segni di supporto RCS a livello di sistema. Più di recente, abbiamo visto un paio di altri dettagli che indicano che il supporto RCS potrebbe cambiare con Android 12.