App Pericolose

Si nascondono nel Play Store e riescono a eludere gli avanzati sistemi di sicurezza di Google. Vengono scaricate da molti utenti che credono nella loro utilità. In realtà sono app pericolose, che installate mettono a rischio i dispositivi Android.

 

App pericolose nonostante siano scaricabili da Play Store

Occorre innanzitutto precisare che la presenza sul Play Store non garantisce al 100% la bontà di un’applicazione. Ormai diverse aziende impegnate nella sicurezza informatica hanno scovato e certificato che app pericolose riescono a raggirare Google “infilandosi” nel catalogo del suo store.

Ovviamente l’azienda di Mountain View non se ne sta con le mani in mano e non appena vengono scovate queste app pericolose prontamente le elimina. Tuttavia quasi sempre solo dopo che già diversi utenti le hanno scaricate sui loro dispositivi. Il rischio è quello di ritrovarsi il device con qualche malware in grado di rubare le informazioni personali.

Il consiglio è quello di rimanere aggiornati ricercando sul web quali sono le ultime app pericolose segnalate e verificare dall’elenco se sono presenti sul proprio dispositivo per eliminarle subito.

 

Ecco l’elenco delle ultime trovate sul Play Store

Ecco l’elenco delle ultime trovate nel Play Store e che in realtà sono app pericolose da eliminare subito se installate sul dispositivo.

  • Calculator di iSoft LLC;
  • Super-bright-Flashlight di LizotMitis;
  • Alarm Clock di iSoft LLC;
  • Magnifier di LizotMitis;
  • Magnifying Glass with Flashlight di LizotMitis;
  • Super Bright LED Flashlight di PumpApp;
  • Magnifyng Glass di PumpApp.

Queste sono state scoperte recentemente, ma diversi utenti potrebbero averne scaricate altre non presenti in questo ma in altri elenchi come ad esempio le app pericolose a tema Covid-19.

 

Come disinstallare correttamente queste applicazioni ed evitare ulteriori danni in futuro

Sebbene il primo e urgente passo da fare sia quello di disinstallare queste app pericolose, non è sufficiente per poter dire di aver messo in salvo il dispositivo Android. Innanzitutto occorre svuotare la cache dalla sezione app prima di procedere alla disinstallazione. Successivamente occorre eliminare tutto ciò che era connesso a queste app come ad esempio file, cartelle, immagini e documenti. Un modo per farlo è dall’archivio file e nella voce “cerca” digitare parte del nome delle app pericolose.