blank

Cyberpunk 2077 è uno dei più grandi giochi degli ultimi mesi, ma la controversia che circonda il gioco continua a crescere anche un mese dopo il lancio. Ora, lo sviluppatore CD Projekt ha riconosciuto che la società sta affrontando una seconda azione legale collettiva da uno studio legale che rappresenta i propri investitori, i quali affermano che la società li ha fuorviati riguardo alle prestazioni del gioco su Xbox One e PS4.

Ecco il motivo della seconda azione legale

In una dichiarazione normativa, CD Projekt afferma che “il contenuto del reclamo, incluso il suo oggetto e la sua portata, è lo stesso” della prima azione legale collettiva che la società ha riconosciuto poche settimane fa. Tale causa è stata intentata dallo studio legale Rosen con sede a New York, che rappresenta gli investitori che affermano che la società ha mentito loro su Cyberpunk 2077.

CD Projekt afferma inoltre che “intraprenderà un’azione vigorosa per difendersi da tali affermazioni”. Questa seconda causa è stata intentata nel Distretto Centrale della California. Diversi altri studi legali hanno annunciato pubblicamente di intentare un’azione legale contro CD Projekt, inclusa la legge RM con sede in Pennsylvania.

Questa causa rappresenta un’altra aggiunta alla palude vorticosa che ha circondato CD Projekt dall’uscita di Cyberpunk 2077. Recentemente, il co-fondatore dell’azienda ha rilasciato una lunga dichiarazione descritta come una “spiegazione personale” del motivo per cui il gioco non ha soddisfatto la “qualità standard “che CD Projekt voleva che il gioco rispettasse.

Questo è stato seguito da un rapporto sostanziale di Bloomberg che descriveva come i dipendenti si sentissero sotto pressione da capi di studio troppo ambiziosi.