Durante questa settimana, come ben saprete, sono stati presentati i nuovi gioielli di famiglia Samsung, ci riferiamo ovviamente alla nuova gamma Samsung Galaxy S21.

Un primo teardown, che ha messo a nudo il dispositivo, ha dimostrato che questo è “facilmente riparabile“. Scopriamo insieme tutti i dettagli sulla questione riparazione.

 

Samsung Galaxy S21 sarebbe facile da riparare secondo un primo teardown

PBKreviews si è subito chiesto cosa si nasconde sotto la scocca e quanto sono facili da riparare il nuovi Galaxy S21. Precisiamo che il soggetto del video pubblicato è il modello base. La backcover che, sulle versioni più preziose resta in vetro, mentre su quella più economica è realizzato in Glastic, è molto elastica in entrambi i casi.

Ad ogni modo, S21 si è comportato bene, dimostrandosi particolarmente facile da aprire e da riparare. Per accedere al di sotto della scocca basta scaldare il retro del dispositivo per sciogliere la colla, e poi agire ai fianchi con il solito plettro. Le due antenne 5G sono disposte sui due lati opposti del dispositivo: una a sinistra, a fianco della batteria, e l’altra a destra, nella parte superiore.

L’alto indice di riparabilità che PBKreviews riconosce a S21, premiandolo con un 7,5 su 10, sta non solo nella facilità con cui si può accedere alla componentistica interna, ma anche nel fatto che molti elementi sono rimovibili. Per esempio, osservando bene il  dettaglio della scheda madre, con la tripla camera ben in evidenza, e anch’essa ulteriormente separabile in maniera agevole. Speriamo di non aver mai bisogno di ripararlo, questo è sicuro!.