La collaborazione con il franchise di James Bond e quella con Zeiss dimostra una forte volontà di Nokia di tornare al centro della scena con la sua linea di smartphone, garantita sotto tanti punti di vista da molte caratteristiche e scelte azzeccate, ma da un fattore di fondo che mette in dubbio tutto.

Questo Nokia 8.3 5G rappresenta uno dei telefoni di punta dell’azienda finlandese, con un progetto da medio-alta gamma che porta con sé prima di tutto il 5G, e poi una dotazione display molto buona, abbracciando anche il progetto Android One. Ma vediamolo insieme nella recensione approfondita.

 

Unboxing

Una scatola dal formato inusuale accoglie il telefono, il caricabatterie con ricarica rapida, cavo per ricarica e trasferimento dati, manuali vari, e le ormai introvabili cuffiette entry level per chiunque al giorno d’oggi ancora non ne abbia un paio a casa.

 

Design

Sotto questo punto di vista Nokia è riuscita a fare un buon lavoro, proponendo un design di fascia alta, grazie all’uso del vetro sul lato posteriore dello smartphone, che nasconde una colorazione “Polar Night” veramente bella da vedere. I riflessi che si vengono a creare sono molto particolari e rendono il dispositivo protagonista della scena.

Le sue dimensioni però sono decisamente esagerate: si fa fatica ad usarlo con una sola mano con 171.90 x 78.56 x 8.99 mm e il peso di 227 g non aiuta il confort. Un peso massimo della categoria, che però vi ripagherà sotto il lato multimediale (di cui parlerò più avanti). Troviamo sul lato inferiore lo speaker, il microfono principale e l’entrata usb-C per ricarica e trasferimento dei dati, secondo microfono sul lato superiore, e i soliti pulsanti per volume, accensione e attivazione dell’assistente Google sui lati.

Il vetro sul lato posteriore lo rende decisamente premium al tatto e il feeling è positivo, anche se tende a sporcarsi molto sul posteriore e a scivolare in mano.

 

Display

Ma veniamo all’elemento che controbilancia gli effetti negativi di avere un telefono così grande. 6.81 pollici di schermo vi garantiranno una visione di contenuti su una superficie molto estesa, senza sforzare gli occhi e senza tenere lo smartphone troppo vicino al viso. Ci troviamo di fronte ad uno schermo in FullHD+, con tecnologia Pure Display, e pannello IPS Lcd con refresh rate a 60hz.

Il pannello a “basso” refresh rate non aiuta sotto il lato gaming, soprattutto se siete già abituati a pannelli da 90 o 120hz, ma i colori sono decisamente piacevoli e ben calibrati. Contrasto e brillantezza sono delle caratteristiche che mi sentirei di affibbiare a questo schermo, che riesce a farsi perdonare i neri meno profondi e la mancanza di un pannello Amoled.

Presente il supporto alla modalità FullHD sull’applicazione di Netflix, ma non quella HDR.

 

Prestazioni

Con il suo processore Snapdragon 765G avrete a disposizione una dose di potenza sufficiente a svolgere qualsiasi tipo di operazione. Anche nei giochi, il limite principale è rappresentato dal display, piuttosto che dal processore, che è in grado di farli girare tranquillamente in ogni condizione.

Presente anche il modulo 5G, che vi assicurerà una copertura (principalmente nelle grandi città per il momento) per le reti di futura generazione. Attualmente è una funzione per lo più secondaria, ma sono sicuro che con il passare del tempo verrà implementata sempre di più, e avere un dispositivo che sia in grado di supportarla fin da ora non vi costringerà nuovamente a cambiare device in futuro.

6 o 8 i gigabyte di ram a seconda della versione, con tecnologia LPDDR 4X per una buona gestione del multitasking. Le applicazioni restano tranquillamente in memoria, ovviamente senza esagerare.

Complessivamente il Nokia 8.3 5G si presenta come uno smartphone abbastanza equilibrato (confermato anche dai benchmark eseguiti), senza rallentamenti di sorta, grazie anche al progetto Android One, passato un po’ in sordina negli scorsi mesi. A meno che non siate dei gamer incalliti, le prestazioni di questo smartphone possono soddisfare qualsiasi tipo di utilizzo e di situazione, con una nuova cpu al passo con i tempi.

 

Fotocamere

Nokia ha puntato molto, se non il tutto per tutto in questo device soprattutto nel comparto fotocamere. Sono presenti 4 diverse lenti targate Zeiss sul retro di questo device, ma l’obiezione è dietro l’angolo. Le lenti non sono realmente prodotte da Zeiss, ma solo realizzate in collaborazione. Una piccola differenza che poi si riflette nella qualità complessiva del comparto multimediale.

Un sensore da 64MP, uno da 12MP con ottica grandangolare, sensore di profondità da 2MP e sensore con ottica macro da 2MP, più una fotocamera frontale da 24MP rendono questo Nokia 8.3 senza dubbio un buon device sotto questo punto di vista. Grazie alle fotocamere ad alta risoluzione la qualità delle foto, soprattutto nei crop delle immagini, è molto buona, anche se in diverse situazioni il device sembra soffrire. In particolare quando troviamo zone molto illuminate il device tende a lasciarle molto luminose, restituendo una foto sicuramente fedele, ma poco usabile. Anche in condizioni di luce difficili la situazione peggiora esponenzialmente: la modalità notte restituisce foto piene di artefatti, che potremmo considerare salvabili solo grazie alla risoluzione di cui è dotato. Ovviamente queste critiche vengono sempre espresse “confrontando” questo device nella sua fascia di prezzo: resta di conseguenza un buon camera phone, ma che al confronto con il top della fascia soffre leggermente. Certamente rispetto alla fascia media e bassa della categoria, vi ritroverete in mano delle fotocamere ottime e dalla resa eccellente.

Batteria

Sono 4500 i mAh di capienza della batteria: buona ma non eccellente, soprattutto per un dispositivo dalle dimensioni così generose e dal peso non certo contenuto. Nonostante questo sono riuscito ad arrivare alle 7 ore di schermo acceso con un utilizzo normale. Come durata ci siamo, ma purtroppo la ricarica rapida si ferma a 18W, per una ricarica completa che si ottiene in poco più di un’ora e mezza. In un periodo in cui i nuovi smartphone si ricaricano in 40 minuti-1 ora, il tempo di ricarica del Nokia non è dei migliori, considerando anche il costo a cui viene proposto.

 

Altri dettagli

Presente l’NFC, il bluetooth 5.0, e l’audio OZO di Nokia, anche se purtroppo non troviamo il sound stereo che si sta cominciando ad intravedere su molti device, anche nella fascia media. Lo smartphone è compatibile con le nano sim e anche con la modalità dual sim, grazie alla quale potrete sfruttare più utenze telefoniche sullo stesso device.

Conclusioni e prezzo

Senza dubbio il Nokia 8.3 5G presenta degli spunti molto interessanti, come ad esempio le fotocamere di buona qualità, lo schermo IPS dai colori vivaci e brillanti, la batteria che dura abbastanza per la maggior parte di utilizzi, ma è costellato da piccoli difetti o mancanze: basti pensare alla ricarica rapida poco rapida, allo schermo che supporta solo 60hz, delle dimensioni estremamente generose, un audio buono ma non stereo. Perché tutte queste caratteristiche sarebbero della mancanze? Beh, per via del prezzo: 599€ di listino per un device che presenta delle prestazioni più vicine alla fascia media (in alcuni casi alta a seconda del settore), ma che si avvicina come costo più alla fascia alta. Riuscendo a portarselo a casa con qualche sostanzioso sconto, potrebbe rivelarsi un affare, ma al prezzo proposto da Nokia è un borderline che forse esagera un po’. 

Nokia 8.3 5g

599€
7.4

Design

8.0/10

Prestazioni

8.0/10

Prezzo

5.0/10

Batteria

7.5/10

Display

8.5/10

Pro

  • Display brillante e luminoso
  • Modulo 5g
  • Design e colorazione
  • Fotocamere

Contro

  • Prezzo
  • Batteria nella media