Samsung ha depositato un brevetto che spiega in dettaglio come intende nascondere la fotocamera Selfie sui suoi futuri smartphone. Tutti i produttori stanno cercando un modo per realizzare la fotocamera anteriore sotto lo schermo. Alcuni hanno già dimostrato la loro tecnologia come Xiaomi o Oppo. Samsung non è ferma.

Samsung immagina uno smartphone con 2 schermi in 1

Abbiamo già visto diversi concept ma l’ultimo brevetto portato alla luce dal sito Letsgodigital è più realistico. L’idea è simile a quella di Visionox. Samsung descrive uno schermo composto da due parti collegate tra loro. In realtà, sono due schermi. Il primo è un pannello standard che copre la maggior parte degli smartphone e il secondo copre la fotocamera e i sensori Selfie.

Possiamo vedere dai diagrammi che il taglio assume forme diverse. È posizionato nella parte superiore del dispositivo o nell’angolo. La difficoltà principale è far passare la luce attraverso uno schermo in modo che le foto non vengano oscurate. Samsung intende aumentare la trasmissione della luce di questo secondo schermo riducendone la risoluzione.

L’azienda coreana potrebbe così far scorrere sotto questa lastra la Selfie camera ma anche altri elementi come un flash LED o un sensore a infrarossi. La differenza di qualità con il grande schermo non dovrebbe essere vista ad occhio nudo. Le due parti sono perfettamente integrate e interconnesse. Il contenuto può essere visualizzato su entrambi gli schermi.

Samsung lavora dal 2016 a una tecnologia per far scomparire la fotocamera Selfie sotto lo schermo. Sembra che si stia avvicinando al segno. Il 2021 potrebbe essere l’anno dei primi smartphone con fotocamera sotto lo schermo. I Galaxy S21 passano il loro turno ma uno smartphone di fascia alta potrebbe essere il fortunato a fine anno. Stiamo parlando del Galaxy Z Fold 3 ma anche un Galaxy A potrebbe creare una sorpresa.