blank

Con una mossa che è considerata la più grande rimozione mai registrata in un solo giorno, Apple ha eliminato circa 39.000 giochi mobili dal suo App Store cinese, secondo Reuters.

I titoli interessati includono Assassin’s Creed Identity e NBA 2K20

La rimozione di massa arriva quando Apple ha avviato un giro di vite di fine anno sui giochi senza licenza da parte delle autorità cinesi. Di conseguenza, inclusi i 39.000 giochi estratti, la società ha rimosso un totale di 46.000 app dall’app store iOS cinese a Capodanno. Come citato da Reuters, la società di ricerca Qimai ha detto che solo 74 dei 1.500 migliori giochi a pagamento hanno superato l’epurazione.

Gli editori avevano tempo fino al 31 dicembre, prorogato inizialmente dalla fine di luglio, per presentare un numero di licenza rilasciato dal governo che consentisse l’utilizzo di acquisti in-app nei loro giochi. I titoli interessati includono l’esclusivo per dispositivi mobili Assassin’s Creed Identity e NBA 2K20, secondo Qimai. Non è chiaro quali altri giochi siano stati rimossi dall’app store.

Dal 2016 è in vigore una legge in Cina che impone che tutti i giochi a pagamento con acquisti in-app debbano essere approvati dalla National Press and Publication Administration del paese, l’ente governativo che approva le versioni dei giochi. I negozi Android applicano questa legge da anni, ma le scappatoie nel mercato iOS consentono il lancio di giochi in Cina senza numeri di licenza. Apple ha avvertito gli sviluppatori eliminando oltre 8.000 giochi in una sola settimana all’inizio di luglio 2020.