canone raiL’esenzione dal pagamento del Canone Rai 2021 è un diritto per milioni di consumatori sull’intero territorio italiano, e come tale deve essere richiesta tramite la presentazione della domanda, scaricando la modulistica necessaria direttamente dal sito dell’Agenzia delle Entrate.

Di base, e non tutti lo sanno, è possibile richiedere l’esenzione anche se non in possesso di un televisore, questo perché lo Stato addebita il canone Rai sulla presunzione di possesso, ciò sta a significare che ipotizza il possesso di un televisore, dal momento in cui viene attivato un contratto di fornitura di energia elettrica. Nel caso in cui invece non abbiate in casa un prodotto di questo tipo, potete richiedere l’esenzione, a patto che non dichiariate il falso, se venite scoperti rischiate una pena detentiva, poiché verrebbe commesso un reato penale.

 

Canone Rai: gli altri che possono richiedere l’esenzione

Gli altri utenti che possono richiedere l’esenzione sono gli over 75, ovvero le persone che presentano, al momento della presentazione della domanda, almeno 75 anni di età. In questo caso dovranno sottostare a regole ben precise, quali sono un reddito famigliare inferiore agli 8000 euro, e sopratutto l’assenza nello Stato di Famiglia di altri utenti con un reddito proprio (non sono coinvolti badanti o collaboratori domestici in generale).

La domanda dovrà essere in ogni caso scaricata dal sito dell’Agenzia delle Entrate, e presentata per via telematica, entro e non oltre il 31 gennaio 2021, in caso contrario verranno addebitati i primi 6 mesi del canone Rai, corrispondenti a circa 45 euro (in 5 rate da 9 euro l’una), direttamente tramite le bollette dell’energia elettrica.