toyotaCon l’aggravarsi della situazione economica in seguito alla diffusione di Covid-19 nel mondo, molteplici settori sono andati incontro ad un repentino calo che ha causato danni non indifferenti. Uno in particolare è quindi il settore automobilistico che, come possiamo facilmente immaginare, sta attraversando uno dei periodi più difficili di sempre. A rendere ancor più pesante la situazione, però, sono stati alcuni recenti scandali scoppiati in casa Toyota e Honda. Le due Giapponesi, di fatto, si sono ritrovate costrette a fronteggiare alcune problematiche molto serie legate ai sistemi che gestiscono gli Airbag su molteplici veicoli. Scopriamo quindi di seguito cosa sta accadendo.

Toyota e Honda: centinaia di migliaia di vetture richiamate in azienda

Iniziamo con Toyota. Negli ultimi mesi l’azienda Giapponese è stata costretta a risolvere un problema molto grave rilevato all’interno del sistema che gestisce l’espulsione dell’Airbag. A quanto pare, dunque, una piccola interferenza elettrica generata da un forte impatto sembrerebbe bloccare il cuscino salvavita all’interno della sua scocca. Secondo quanto rilevato dall’azienda, il problema sembrerebbe presentarsi esclusivamente su questi veicoli:

  • Corolla immatricolate nel periodo compreso tra il 2011 e il 2019
  • Matrix immatricolate tra il 2011 e il 2013
  • Avalon, ibride e non, immatricolate tra il 2012 e il 2018

Nel corso di queste settimane Toyota ha lavorato duramente alla risoluzione del problema tant’è che, di recente, è stato annunciato il rilascio di un filtro anti-interferenza che permette di risolvere definitivamente il problema.

Nel caso di Honda, invece, il problema pare essere ancor più grave. Il colosso automobilistico Giapponese, di fatto, ha rilevato su alcuni veicoli dei livelli di pressione anomali all’interno della scocca metallica che contiene l’Airbag. Ciò, dunque, rischia di far saltare da un momento all’altro l’intero contenitore, il che comporterebbe un serio pericolo per il guidatore che rischia di ritrovarsi inondato di schegge. Attualmente i veicoli interessati dal problema sembrerebbero essere i seguenti:

  • Accord immatricolate tra il 1998 ed il 2000
  • Civic immatricolate tra il 1996 ed il 2000
  • CR-V immatricolate tra il 1997 ed il 2001
  • Odyssey immatricolate tra il 1998 ed il 2001
  • EV Plus immatricolate tra il 1997 ed il 1998.