trading onlineIl 2020, oltre che per la pandemia di Covid 19 e i grandi sconquassamenti globali che abbiamo incontrato, si ricorderà anche per le numerose truffe che affliggono il trading online. Il settore, in grande espansione, è afflitto da questa piaga che sta colpendo un po’ tutte le attività collegate al mondo del Web. A lanciare l’allarme la Polizia Postale che quotidianamente cerca di porre un freno alle attività criminose che hanno luogo su internet.

Ad aggravare la situazione sicuramente il vertiginoso aumento delle attività online causato dai numerosi lockdown; la misura preventiva adottata un po’ in tutto il mondo per cerare di limitare la diffusione della pandemia. Proprio in virtù di questa digitalizzazione forzata è necessario imparare a difendersi dalle nuove, e sempre crescenti, minacce del Web.

Trading Online: come difendersi dalle truffe

 

A fare il punto della situazione Lisa Di Berardino, vicequestore della Polizia Postale di Milano. Ecco le sue dichiarazioni: “Ovunque sul Web spuntano avvisi pubblicitari ed è facilissimo cadere nella trappola dei malintenzionati. Una volta inseriti i propri dati, si viene contattati e invitati a versare poche centinaia di euro. A quel punto al cliente viene mostrato un finto conto corrente per fare credere che la somma investita abbia già dato i suoi frutti”.

Pe limitare il più possibile il rischio di raggiro, l’invito all’utenza è quello di utilizzare sempre software e browser affidabili e di munirsi di un buon antivirus. Inoltre è di fondamentale importanza affidarsi a siti certificati ed evitare di fornire dati personali quando non si è assolutamente certi dell’affidabilità dell’interlocutore.