truffe onlineContinuano ad arrivare numerose segnalazioni su tanti tentativi di truffe online; tra le tecniche più utilizzate non si può non nominare il fenomeno del Sim Swap. Questa pratica fraudolenta, ideata nel 2015, offre al malvivente la possibilità di clonare la scheda Sim della vittima; in questo modo gli sarà possibile l’accesso ai conti correnti del malcapitato.

Il grande paradosso di questa pratica è che dietro la nascita di questa attività criminosa ci sia proprio un aumento delle misure di sicurezza sui conti correnti. Se il fenomeno del Sim Swaping è così pericoloso infatti la causa principale è dovuta all’abbandono del Token fisico in favore del codice OTP; questo codice infatti viene inviato all’utente tramite SMS. Proprio sul cercare di raggirare questo sistema si basa il Sim Swap.

Truffe online: come funziona il Sim Swap

 

Per ricucire a portare a termine questa truffa sono necessari numerosi dati personali dell’utente, tuttavia non è una ricerca impossibile da portare a buon fine. La tecnica consiste nell’effettuare la richiesta di una nuova copia della Sim della vittima con una delle tante scuse possibili. Una volta ottenuta la copia della Sim i criminali potranno mettersi in contatto con l’istituto di credito della vittima per ottenere le credenziali di accesso al conto corrente.

Un salto ottenuti anche questi ultimi dati per il truffatore sarà un passeggiata compiere l’accesso e svuotare il conto da tutti i risparmi dello sfortunato di turno. Non è facile inoltre difendersi da questo tipo di truffa, l’unico consiglio che si può dare in questi casi è cercare di limitare il più possibile i dati forniti sul Web.