canone raiIl canone Rai 2021 è ormai alle porte per milioni di consumatori sul territorio italiano, la tassa di possesso di un’apparecchiatura televisiva verrà addebitata già a partire dal prossimo mese nelle bollette dell’energia elettrica, per un totale di 10 rate da 9 euro circa.

La maggior parte di noi, come accade ogni anno, dovrà effettivamente versarla, anche se è bene sapere che esiste una ristretta cerchia di consumatori che avrà la possibilità di richiederne l’esenzione, al netto comunque di coloro che dichiareranno di non possedere una televisione presso la propria abitazione.

I più “fortunati” sono gli over 75, ovvero le persone che al momento della presentazione della domanda, hanno compiuto almeno il 75esimo anno di età. L’attivazione dell’esenzione non è automatica, per questo è importante sapere che sarà necessario scaricare la documentazione dal sito dell’Agenzia delle Entrate, e compilarla in ogni sua parte.

 

Canone Rai 2021: chi richiederà l’esenzione

Le limitazioni tuttavia ci sono e non bisogna assolutamente dimenticarle, in primis il consumatore, comprensivo anche dell’eventuale coniuge, dovrà avere un reddito annuo inferiore agli 8000 euro. In aggiunta, all’interno dello Stato di Famiglia non dovrà figurare nessun’altra persona che generi reddito, o meglio abbia un regolare stipendio, al netto di collaboratori domestici o badanti.

Se verranno rispettate tutte queste condizioni, allora sarà possibile presentare la domanda, e molto probabilmente ottenere l’esenzione completa. Per non pagare tutto il canone Rai 2021, sarà necessario presentarla entro il 31 gennaio 2021, in caso contrario verrà scontato del 50%, o meglio non verranno pagate solamente le ultime 6 mensilità (corrispondenti all’incirca a 45 euro).