oneplus-8-aggiornamento-dati-cancellati-software-open-beta-download

Gli utenti di OnePlus 8 e 8 Pro hanno recentemente ricevuto l’aggiornamento OxygenOS 11.0.1.1. L’aggiornamento includeva la nuova modalità “Canvas”, ottimizzazioni per la gestione dei processi in background, patch di sicurezza di ottobre 2020 e altro ancora.

Poco dopo l’inizio del lancio, OnePlus ha inviato accidentalmente l’aggiornamento stabile ai dispositivi della serie OnePlus 8 sul canale beta, cancellando completamente i dati dei dispositivi nel processo.

OnePlus 8: l’aggiornamento vi cancella i dati

“Sembra che alcuni utenti segnalino di aver ricevuto l’aggiornamento Stabile durante l’Open Beta 3, portando a una cancellazione completa dei dati. Queste informazioni sono già state condivise con il team del software in modo che possano essere controllate. Nel frattempo, se ricevi un aggiornamento OTA, non installarlo se si tratta di una versione Open Beta”.

A causa dell’incidente, molti utenti hanno perso le immagini, i video, i messaggi, ecc. Sul dispositivo e, in diversi casi, hanno persino perso l’accesso alle app di autenticazione a 2 fattori come Google Authenticator. Poiché gli utenti interessati non erano in grado di trasferire le loro chiavi 2FA, sono rimasti bloccati con i loro account Gmail, LinkedIn, ecc. Inoltre, alcuni utenti sono stati declassati dalle patch di sicurezza di ottobre 2020 alle patch di sicurezza obsolete di agosto 2020.

I forum della community di OnePlus sono pieni zeppi di utenti possessori della serie OnePlus 8 che segnalano questo problema. Tuttavia, l’aggiornamento è ancora disponibile per gli utenti sul canale stabile. Per gli utenti che hanno ricevuto l’aggiornamento ma non hanno riavviato il proprio dispositivo, OnePlus ha condiviso un APK come soluzione temporanea per evitare la perdita di dati. Secondo il team di OxygenUpdater, l’APK annulla effettivamente l’installazione dell’aggiornamento in sospeso dopo un riavvio, prevenendo così la perdita di dati.

Vale la pena notare che questa non è la prima volta che l’azienda invia accidentalmente l’aggiornamento OTA sbagliato a uno dei suoi dispositivi. Nel marzo di quest’anno, il team ha pubblicato collegamenti errati per gli aggiornamenti OnePlus 7T EU e OnePlus 7T Global Open Beta, che hanno portato gli utenti in India a perdere le funzionalità specifiche della regione che non sono disponibili nella build UE.