blank

Hyperloop, il sistema di transito progettato da Elon Musk, potrebbe essere in procinto di fare un passo avanti verso la realtà grazie ad una nuova competizione.

Questi eventi, tenuti presso il campus SpaceX di Hawthorne, in California, mettono i team uno contro l’altro per progettare il miglior pod per il sistema di transito. I primi quattro eventi si sono svolti utilizzando una provetta diritta di 0,8 miglia di lunghezza e 72 pollici di larghezza senza curve.

Musk ha scritto su Twitter che la quinta competizione modificherà questa configurazione per riflettere meglio le condizioni del mondo reale, fornendo anche una traccia più lunga. I team di Hyperloop hanno già affermato che le piste più lunghe sono fondamentali per raggiungere le potenziali velocità massime:

“Dobbiamo finire di costruire un tunnel virtuale molto più lungo per i test di velocità e probabilmente abbiamo una competizione aggiuntiva per il tunnel stesso. […] Puntare a 10 km con molte curve per avvicinarsi meglio ad un tunnel del mondo reale.”

Il CEO di Tesla e SpaceX ha spiegato il suo piano per un quinto concorso di progettazione di hyperloop.

Musk ha annunciato per la prima volta i piani per una pista di 10 chilometri “con una curva” nel luglio 2017. L’annuncio di questa settimana suggerisce che questo piano è aumentato in complessità e fa parte di uno sforzo più mirato per simulare le condizioni del mondo reale. Il post di Musk suggerisce anche piani per coinvolgere ulteriormente l’impresa di scavo di tunnel The Boring Company, che in precedenza aveva fornito i mattoni per il podio di Musk alla competizione di luglio 2018.

Potrebbe essere un grande passo avanti per il sistema di transito dei pod, delineato per la prima volta in un white paper del 2013. Il documento descrive in dettaglio un sistema in cui i baccelli potrebbero muoversi fino a 760 mph, grazie alla ridotta resistenza dell’aria. Ciò potrebbe significare che il viaggio di 380 km tra Los Angeles e San Francisco dura circa 35 minuti. Una traccia del genere potrebbe costare 6 miliardi di dollari per due tubi unidirezionali, 40 capsule con 28 persone ciascuna e un prezzo del biglietto di 20 dollari.