fondo-perduto-ristori

Il Decreto Ristori è una misura stabilita dal governo in questa nuova fase di emergenza da Covid. Le aziende che ne usufruiscono riceveranno un contributo a fondo perduto, traverso un bonifico effettuato dall’agenzia delle entrate. In un articolo della scorsa settimana parlavamo di come effettuare la domanda e delle tempistiche per la ricezione della quota. Il ministro dell’economia Gualtieri, aveva garantito tempi brevi. Tutti coloro che hanno già ricevuto il fondo del Decreto Rilancio, dovrebbero ricevere un bonifico sul proprio conto corrente entro il 15 Novembre. Diceva il vero, poiché il Governo ha effettuato oltre 211mila bonifici.

Fondo perduto del Decreto Ristori: 211mila bonifici già effettuati

Questi primi mandati di pagamento hanno già il valore di 1 miliardo di euro. 726 milioni di questo fondo sono stati mandati a bar, pasticcerie, ristoranti e gelaterie. Termini più dettagliati la cifra esatta in questo momento è pari a 964,8 milioni di euro a favore di 211.488 imprese. L’Agenzia delle Entrate ha fornito una tabella dettagliata in cui sono riportate tutte le cifre elargite, regione per regione, fino a oggi. I cerca 25 milioni di euro rimanenti, inclusi in questa prima cifra di bonifici, riguarda invece settori come quello sportivo o operatori per l’ospitalità.

Questa prima erogazione dei contributi ha raggiunto dei tempi record. In soli nove giorni, infatti, il Governo ha emanato il decreto e dato il via alla distribuzione del fondo perduto. Ciò è stato possibile grazie alla procedura informatica gestita dal partner tecnologico Sogei. I contribuenti non hanno dovuto adempire a nessuna richiesta per ottenere il fondo. Avevano infatti già effettuato domanda ai tempi del decreto rilancio. Il resto dei bonifici, secondo le garanzie del Governo, saranno effettuati entro la metà di dicembre.

Gilda Fabiano
Mi chiamo Gilda Fabiano e sono nata all'inizio degli anni 90, decade che ha condizionato interamente la mia vita. Amo infatti la musica di quel periodo, dal grunge al pop, alla discutibilissima musica disco. Amo gli horror di ogni genere e sin da molto piccola ho iniziato a scrivere. Dapprima storie fantastiche e naturalmente horror, poi poesie, filastrocche, per arrivare ai fumetti. Amo cantare e sono passata a lungo anche attraverso la musica, soprattutto il jazz, ma anche questo influenza da sempre la mia scrittura. Ho iniziato ad apprezzare e scrivere articoli al liceo, quando per un progetto con la scuola, ho portato l'inchiesta sul fosforo bianco a Falluja, con il grandissimo aiuto di Sigfrido Ranucci. Nel 2017 ho deciso di avviarmi alla carriera di sceneggiatrice (per fumetti e non) iscrivendomi alla Scuola Internazionale di Comics di Roma. Durante questo percorso ho intrapreso diverse collaborazioni come articolista e recensore per riviste come Città Nuova, rivista online e cartacea di Roma, e il blog di recensioni cinematografiche chiamato Spoilers & PopCorn,. Oltre a collaborazioni come soggettista e ghost writer per diverse aziende ho anche pubblicato una storia breve a fumetti per la giovane casa editrice Bugs Comics. Continuo a scrivere poesie e racconti e da poco ho intrapreso la collaborazione con Tecnoandroid, di cui sono entusiasta!