gettoni telefoniciTra gli appassionati di collezionismo è incredibile notare l’interesse per i gettoni telefonici. Ormai del tutto spariti i gettoni telefonici, antenati delle altrettanto estinte schede telefoniche; i gettoni si utilizzavano per pagare le telefonate effettuate con i telefoni pubblici. Sembra davvero impensabile vista la piega social presa di recente dall’essere umano che fino a circa vent’anni fa fossero ancora necessarie delle cabine telefoniche per effettuare chiamate al di fuori della propria abitazione.

Oggi queste piccole monete non hanno più senso di esistere; tuttavia, come già specificato, sono molto ricercate dagli appassionati di collezionismo. Spesso i cultori della numismatica sono disposti a pagare delle discrete somme pur di accaparrarsi un pezzo raro. Il valore dei gettoni, è bene ricordarlo, può variare per tanti fattori, tra cui lo stato di usura dello stesso.

Gettoni telefonici: ecco alcuni dei pezzi più rari

 

Tra i gettoni più ricercati, e quindi di maggior valore, possiamo sicuramente annoverare il gettone STIPEL del 1927; questa moneta può raggiungere un valore di circa 60/90 euro. Altro pezzo da collezione è il gettone conosciuto con la sigla 7809 del 1978 il cui valore varia tra i 5 e i 15 euro. Il valore del modello 7607 può invece raggiungere una cifra vicina ai 30 euro.

Un altro gettone telefonico che può essere ben piazzato ad un collezionista è quello identificato con il codice 7905; questo piccolo soldino color rame può raggiungere un valore di circa 15 euro se mantenuto in condizioni ideali. Altri modelli ricercati di monete sono il 7706 e il 7901 entrambi con un valore che oscilla tra i 10 e 20 euro o il 7803 che può arrivarne a valere 50.