monete anticheTra gli oggetti da collezione più ricercati ci sono di sicuro le monete antiche; gli appassionati di numismatica sono sempre alla ricerca del soldo da collezione per arricchire la propria raccolta. Capita ancora più spesso che nei cassetti di casa, magari proprio nel fondo dove non si controllava da tempo immemore, si possano trovare vecchie monete, magari appartenute ai propri nonni.

Questi oggetti ormai in disuso potrebbero sembrare, ad un occhio inesperto, nient’altro che un pezzo di ferro di un mondo ormai passato. Proprio tra queste monete antiche però si potrebbe nascondere quello che per un collezionista sarebbe un oggetto di enorme valore. Prima di gettare via una piccola fortuna dunque è sempre meglio effettuare una rapida ricerca e assicurarsi di ciò che ci si trova tra le mani.

Alcune monete antiche possono valere una fortuna

 

Tra le monete più richieste dai collezionisti ad esempio le 10 lire coniate nel 1946 e nel 1947; il valore della prima si aggira introno ai 6’000 euro, quello della secondo si attesta sui 4’000. Un altro soldo particolarmente ricercato è quello delle 100 lire del 1955, se in buone condizioni può arrivare a valere anche 1’200 euro.

Le 5 lire coniate nel 1946 invece, anno della prima produzione di questo taglio, si aggirano su un valore di 1’000 euro. Altre monete antiche di un certo valore sono le 2 lire del 1949 stimate intorno ai 2’000 euro. Le 2 lire del 1958 invece, benché molto ambite, risultano più comuni e possiedono un valore di circa 500 euro. Anche queste piuttosto famose tra i collezionisti, le monete da 50 lire del 1958 possono fruttare ben 2’000 euro.