truffa diamantiIl rimborso dovrebbe essere vicino, intanto emergono novità molto importanti per quanto riguarda la truffa dei diamanti, la quale sin dall’anno scorso ha davvero spopolato in ogni format radiofonico, televisivo e nelle edicole di tutta Italia. Infatti, proprio a tal proposito, le testate giornalistiche hanno espresso la loro indignazione verso quelli che sono stati scoperti essere i principali artefici di un’enorme truffa.

Tanti sono i nomi che sono rientrati in questo mal affare, tra questi anche quelli di personaggi pubblici importanti, come Vasco Rossi, Federica Panicucci, Simona Tagli e altri manipolatori di grandi società del posto. È stato aperto un fascicolo dalla Procura di Milano all’interno del quale ci sono i mandati, gli ideatori e il guadagno illecito che sono riusciti ad accaparrarsi tramite delle pietre preziose. Scopriamo di seguito maggiori dettagli a riguardo.

 

Truffa dei diamanti: ecco nomi e numeri della frode più clamorosa di sempre

Nel registro degli indagati ci sono Maurizio Sacchi, titolare della Dpi e Maurizio Faroni e Maurizio Zancarano di Banca Aletti. Questi personaggi sono considerati gli artefici della truffa. Le società, già precedentemente in bancarotta, dall’estate scorsa hanno truffato i loro clienti per un incredibile valore di 700 milioni di euro. 280 è il numero degli investitori convinti di compiere un grande affare, senza sapere però di cosa si trattasse realmente.

C’è anche la stima tutti gli introiti illeciti guadagnati dai truffatori. Nel complesso si parla di oltre 165 milioni di euro per Ddpi, poco più di 149 milioni per Idb. Continuando con quasi 84 milioni per Banco Bpm, 32,67 milioni per Unicredit, 35,5 milioni per banca Mps e circa 11 milioni per Intesa San Paolo.

Dal punto di vista prettamente giuridico, sono state le condanne per 7 persone e 7 enti, tra cui 2 società e 5 Istituti di credito. Al contempo, le indagini stanno continuando al fine di trovare altre persone coinvolte in questo mal affare. Vi terremmo aggiornati su prossimi sviluppi della vicenda.