BNL, Intesa e UniCredit: truffa a banche e clienti in queste ore

I correntisti che hanno un conto attualmente attivo con BNL, Unicredit ed Intesa Sanpaolo devono prestare particolare attenzione. Purtroppo, infatti, anche in questi giorni è in circolazione una comunicazione SMS che potrebbe essere subdola per alcune persone e per la loro sicurezza virtuale.

 

BNL, Unicredit, Sanpaolo: l’SMS che cerca di ingannare i correntisti

I correntisti di BNL, Unicredit e Sanpaolo stanno ricevendo sui loro smartphone un ipotetico SMS dai relativi situati bancari con oggetto il PSND2. Attraverso una finta comunicazione relative alle nuove direttive europee sui pagamenti digitali, i clienti delle banche sono portati a cliccare su un link in allegato all’SMS. Una volta cliccato sul link, il correntista è inviato a comunicare le sue informazioni personali. 

Come già ribadito dai servizi assistenza di BNL, Unicredit, Sanpaolo, le banche non hanno nulla a che vedere con questa comunicazione. L’SMS è il prodotto infatti di alcuni malintenzionati e del loro tentativo di phishing.

Tutti coloro che incontrano questo genere di SMS sono potenzialmente esposti a dei pericoli spesso influenti, ma alte volte molto ingenti. Nella migliore delle circostanze, i cybercriminali che inviano la comunicazione desiderano soltanto i dati dell’utente per rivedere poi questi a fini pubblicitari. In altre circostanze, invece, chi si cela dietro questi SMS attiva in automatico sul profilo telefonico della vittima alcuni servizi a pagamento.

L’eventualità peggiore è quella relativa alla condivisione dei dati bancari. E’ bene ribadire che in nessun caso devono essere comunicati le informazioni sugli account telematici di BNL, Unicredit, Sanpaolo. Il rischio di perdere soldi sarebbe davvero alto.