blank

Il web è un mondo certamente incredibile, esso è ricco di fonti e possibilità grazie all’innumerevole quantità di dati in esso depositati, cosa che col tempo lo hanno portato ad essere una delle più grandi fonti di informazione del pianeta, per non dire la più grande.

Ciò ovviamente apre ad un mondo di offerte da parte del web, il quale sembra agli occhi dei meno esperti una possibile miniera d’oro senza rischi, ciò così non è però, infatti, soprattutto in questo anno caratterizzato dalla pandemia di Coronavirus, la mole di notizie false circolate in rete è a dir poco raddoppiata, cosa che ha messo in luce come il web non sia fatto solo di fonti attendibili, ma anche di news fraudolente e truffe camuffate da offerte pronte a ingannarvi e a rovinarvi.

Che sia giunta la fine delle fonti fake ?

Una nuova piattaforma di intelligenza artificiale che prende le sembianze di un analista digitale è stata messa a punto da Deephound, una tech company italo-inglese fondata nel 2018 da tre ragazzi romani, essa prende il nome di Artificial Intelligence Analyst e si pone come obbiettivo quello di sgamare le notizie false e valutare eventuali azioni facendo numerosi confronti.

La piattaforma sfrutta un’intelligenza artificiale di tipo open source in grado di prendere in esame numerose fonti di informazione e di fare un confronto con quanto presente in rete, in tal modo arriva a discernere tra le fonti attendibili e quelle no, un dettaglio molto importante poichè elimina al volo ogni sospetto di stare di fronte a dati fasulli.