blankGoogle Meet, Zoom e Microsoft Teams sono le piattaforme più utilizzate in questi ultimi mesi per le videoconferenze. Durante i mesi di lockdown dovuto all’emergenza sanitaria di Covid-19 scuole e numerose aziende hanno sfruttato i servizi offerti da queste per poter continuare a svolgere le varie attività in maniera telematica. Il contesto ha indotto i colossi a investire sulle loro piattaforme al fine di rendere le funzioni proposte quanto più ottimali così da garantire agli utenti una migliore qualità. Google ha quindi apportato una serie di modifiche alla sua piattaforma, Google Meet, rendendola adeguata allo smartworking e continua ad agire in tal senso. L’ultima mossa del colosso di Mountain View si propone infatti di rendere l’utilizzo di Google Meet quanto più adeguato alle esigenze dei lavoratori.

Google Meet for Glass: la piattaforma sbarca sui Google Glass Enterprise Edition 2!

 

Lo scopo del colosso di Mountain View è quello di poter consentire agli utenti soliti utilizzare Google Meet per motivi lavorativi, ma non solo, di partecipare alle videoconferenze in maniera quanto più semplice e pratica, a tal fine arriva Google Meet for Glass. 

Adesso la piattaforma del colosso sarà disponibile anche sui Google Glass Enterprise Edition 2. Gli utenti indossando gli smartglass hanno quindi la possibilità di assistere alle videoconferenze senza dover necessariamente adoperare dispositivi che potrebbero essere ingombranti in caso di spostamenti avendo così l’opportunità di tenere libere le mani per svolgere altre attività.

Come spiegato da Google, la novità potrebbe essere ben accolta da quei tecnici che potrebbero avere la necessità di ricevere un supporto o un confronto durante la creazione di un prodotto.