bonus pc

È avvenuta ufficialmente la pubblicazione del decreto del Ministero dello Sviluppo Economico, il quale regola il “bonus PC“. Questa misura ha intenzione di incentivare la digitalizzazione delle famiglie che hanno un Isee che non supera i 20.000 euro.

Come molti sanno, il contributo singolo ammonta ad un massimo di 500 euro. Si potrà beneficiare di tale sconto sull’acquisto di dispositivi e non solo. Infatti, sarà possibile utilizzarlo anche per abbassare il prezzo di vendita di abbonamenti ad Internet a banda ultra larga per un anno. Inoltre, il bonus andrà a coprire anche la fornitura di vari dispositivi elettronici, come il modem, un tablet o PC. L’importante è che non si perda troppo tempo, anche perché il piano durerà fino ad esaurimento delle risorse.

Bonus pc da 500 euro: ecco a chi ne beneficerà e come fare domanda

Il contributo sarà incassato dall’operatore, mentre solamente gli operatori tlc possono abbinare il tablet o PC. Dunque, non si potrà scegliere il modello che preferiamo. Chi aspira a beneficiare di questo bonus dovrà presentare una richiesta con copia di documento d’identità e autocertificazione che attesta il valore dell’Isee al di sotto della cifra stabilita. Arrivati a ciò, l’operatore trasmetterà i dati al portale il quale sarà messo online da Infratel.

Entro 60 giorni, Infratel versa sul conto dell’operatore l’ammontare del contributo per ogni beneficiario e questa somma sarà restituita entro il termine di validità del Piano, ossia un anno.

Inoltre, il decreto viene erogato per connettività ad almeno 30 Mbit/s in download. Per fare l’accesso, le famiglie non devono avere internet o comunque non devono essere in possesso di una connessione del genere. Avverrà il riconoscimento per un solo contributo per ciascun nucleo familiare presente nella stessa abitazione.