Supercashback: arriva il bonus da 3000 euro per chi userà il Bancomat

Quale miglior modo per convincere l’Italia ad utilizzare il Bancomat quanto più possibile? Così il Governo ha deciso di avviare il progetto per aiutare il Fisco a tenere sotto controllo il flusso di denaro, in particolar modo il fenomeno dell’evasione e dei lavori in nero. L’obbiettivo è quello di donare 3000 euro di ‘supercashback’ per i primi 100 mila che usano maggiormente la carta. Ma la cosa più interessante è che conta il numero di operazioni, non la cifra del pagamento.

Giuseppe Conte ha dichiarato di volere “la modernizzazione del Paese cambiando le abitudini di pagamento dei consumatori, in linea con l’Europa; un sistema più digitale, più veloce, più semplice e trasparente“.

 

Supercashback: in cosa consiste lo speciale bonus e perché è nato

Chi partecipa all’iniziativa avrà la possibilità di ottenere, spiegano fonti di governo, il “10% di ‘cashback’, cioè un rimborso del 10% degli acquisti effettuati con moneta elettronica”.  “Con un massimale di spesa di 3mila euro e quindi con un rimborso cashback massimo di 300 euro (cifra che può aumentare perché per cautela si è previsto che tutti i partecipanti raggiungeranno il massimo della spesa. Se non fosse cosi ci saranno più risorse che possono alzare il cashback oltre le 300 euro); 50 Milioni di euro in Premi con la Lotteria degli scontrini (solo con carta di pagamento). Con premi singoli anche di 5 milioni di euro”, concludono queste.

Il premier Giuseppe Conte aveva specificato: “Questa è una riforma su cui mi sono impegnato personalmente. Dal 1° dicembre è previsto un rimborso del 10% su quanto si spende, fino a una spesa massima di 3000 euro: più usi la carta e più guadagni. Ma non solo. Il famoso bonus befana, che da oggi si chiamerà super cashback, sarà di 3000 euro l’anno. Lo abbiamo ribattezzato così perché sarà rimborsato ogni sei mesi. I 100 mila cittadini che useranno maggiormente la carta – cioè faranno più transazioni a prescindere dalla cifra spesa – avranno un rimborso di 3000 euro l’anno. Inoltre, ci saranno fino a 50 milioni di euro in palio con la lotteria degli scontrini, solo per chi usa la moneta elettronica”.