cashback

La notizia, da diversi giorni, sta rimbalzando in ogni dove sul web. Stiamo parlando del tanto acclamato bonus cashback che, di fatto, sembrerebbe premiare tutti i consumatori Italiani che utilizzano prevalentemente la propria carta per effettuare acquisti in negozio.

Si tratta quindi di una vera e propria corsa a chi “striscia” di più poiché, grazie al super cashback introdotto dal nostro Governo, i primi 100.000 Italiani che useranno maggiormente la propria carta riceveranno fino a 3000 euro di bonus. Il progetto, interessante ma anche contorto, viene quindi introdotto per favorire l’uso della moneta elettrica. Ad oggi, di fatto, il premier Giuseppe Conte sembra essere molto vicino all’operazione cashless, i cui obietti sono “la modernizzazione del Paese cambiando le abitudini di pagamento dei consumatori, in linea con l’Europa; un sistema più digitale, più veloce, più semplice e trasparente”.

Super Cashback: ecco i dettagli sul bonus fino a 3000 euro

Con l’obiettivo di promuovere le operazioni Cashless, quindi, il Governo Italiano ha stanziato ben 3 miliardi di euro l’anno. Alcuni giorni fa, inoltre, il premier Giuseppe Conte ha affermato quanto segue:
“Questa è una riforma su cui mi sono impegnato personalmente. Dal 1° dicembre è previsto un rimborso del 10% su quanto si spende, fino a una spesa massima di 3000 euro: più usi la carta e più guadagni. Ma non solo. Il famoso bonus befana, che da oggi si chiamerà super cashback, sarà di 3000 euro l’anno. Lo abbiamo ribattezzato così perché – esattamente come il cashback – sarà rimborsato ogni sei mesi. I 100 mila cittadini che useranno maggiormente la carta – cioè faranno più transazioni a prescindere dalla cifra spesa – avranno un rimborso di 3000 euro l’anno. Inoltre, ci saranno fino a 50 milioni di euro in palio con la lotteria degli scontrini, solo per chi usa la moneta elettronica”.