telefoni rari

Rispetto a qualche anno fa, i nuovi modelli di smartphone immessi sul mercato annualmente si è decisamente moltiplicato. Le più grandi aziende del settore aziende hanno capito che una differenziazione spiccata nella produzione riesce a tenere sempre alta l’attenzione degli utenti, per una strategia di mercato vincente. Ma se si torna ai telefoni del passato, sono pochi e molto più ragionati.

Per questo motivo è possibile legare al mondo del collezionismo perfino quello della tecnologia. Allo stato attuale ci sono svariati modelli di telefoni del passato che sono estremamente ricercati dai migliaia di collezionisti in tutto il mondo, valutati addirittura migliaia di euro.

Il valore è determinato prima di tutto dalle loro condizioni: maggiore sarà il grado di utilizzo, e minore il prezzo di vendita. Inoltre, diversi device più di altri, hanno contribuito a determinare alcuni standard nel mondo tecnologico. Standard che oggi riescono a rimanere immutati. Sono proprio quelli i dispositivi che maggiormente attirano l’attenzione dei collezionisti sui principali siti di vendita.

 

Ecco alcuni dei modelli che valgono di più

Alcuni di questi modelli, data l’enorme diffusione, potrebbero essere anche nelle vostre case, magari dimenticati o finiti in fondo ad un armadio e lasciati al loro destino. In realtà poche persone sono realmente consapevoli di avere delle piccole miniere d’oro, dal valore di poche centinaia di euro fino a migliaia. Ecco qui i modelli più iconici che vengono venduti a prezzi esagerati.

Il primo da menzionare è senza dubbio l’iPhone 2G, presentato al mondo nel 2007 direttamente da Steve Jobs. Si tratta di un dispositivo che è riuscito a cambiato definitivamente il rapporto con la tecnologia e che ha impresso degli standard per i dispositivi contemporanei. Perfino dopo molti anni dall’uscita, alcune delle novità introdotte con questo iPhone sono ancora presenti tra le funzioni dei nostri device. Questo dispositivo vale molti soldi se lo avete conservato nel migliore dei modi. Tra i modelli più costosi aggiudicati sul mercato ci sono esemplari da oltre 1000€.

In ambito Android la situazione è la stessa. I primi dispositivi ad aver montato il sistema operativo del robottino verde valgono moltissimi soldi. Tra questi possiamo ricordare l’HTC Dream G1, il primo di quei tempi a montare Android. Una novità assoluta, unita ad un design unico: uno schermo touch screen scorrevole su tastiera Qwerty fisica. Il costo di vendita di questo modello, pietra miliare di Android, raggiunge cifre incredibili: parliamo di 1000€ per quelli in discrete condizioni, fino a oltre 2500€ per un modello perfetto!

Il 2004 invece è stato l’anno di presentazione del Motorola RazrV3, a cui oggi si è ispirato il nuovo pieghevole della Motorola che riprende non solo il design, ma anche il nome. I suoi due schermi gli davano un tocco futuristico rimasto impresso nella collettività, e che lo ha reso uno degli smartphone più iconici di sempre. Il valore di questo telefono è soggetto al suo stato estetico e di utilizzo. Si parte da 100€ circa per i modelli più rovinati, fino ad arrivare a oltre 150€ per quelli in ottime condizioni.

Infine, il Nokia 3310, altro pezzo iconico, classico della telefonica moderna. Famoso per la sua robustezza e per la durata della batteria su cui sono stati realizzati numerosi meme, il dispositivo è stato presentato con l’avvento degli anni 2000. Il suo prezzo è senza dubbio tra i più abbordabili e accessibili per le collezioni di tutto il mondo: gli esemplari più rovinati si trovano a circa 25-30 euro, mentre per quelli in ottime condizioni (estremamente rari) si può ottenere anche 100 euro.

 

Questi sono solo alcuni dei telefoni che hanno fatto la storia, e che ora ripagano i ,loro proprietari dell’investimento. Sono anche quelli che con maggiore probabilità potreste avere nelle vostre case, data la loro enorme diffusione all’epoca della presentazione e disponibilità sul mercato.