nuSIMIl mondo delle schede telefoniche è davvero particolare. In tempi piuttosto recenti abbiamo scoperto che le SIM vendute in Italia possono assumere un grande valore economico per i collezionisti. Da questo link ne abbiamo carpito tutte le potenzialità. Si tratta, come scoperto, di vecchi supporti pronti a lasciare il posto alle soluzioni eSIM che trovano spazio con le innovazioni disposte da operatori come TIM, Vodafone ed ultimamente Iliad.

Ma tutto ciò che abbiamo appena detto è solo un contorno della rivoluzione che prende ora il nome di nuSIM, supporto di nuova concezione presentato nel corso di un webinar di Qualcomm. Esordisce con il suo chip Qualcomm 9205 previsto per il gestore Deutsche Telecom. Qualcosa di mai visto prima. Scopriamolo in anteprima assoluta.

 

nuSIM: altro che eSIM e schede telefoniche, questo è qualcosa di unico

Il nuovo supporto che ci apprestiamo a descrivere troverà posto nel contesto dei dispositivi intelligenti. Fin qui potrebbe sembrare che non ci sia niente di nuovo, ma c’è eccome. Si parla di una scheda integrata direttamente nel DIE del microprocessore che amplifica la miniaturizzazione potenziando il tutto con un incremento visibile della batteria. Soluzione costosa. Per niente, non per il costruttore e né tanto meno per l’utente finale.

Viste le sue intrinseche caratteristiche e la blanda richiesta energetica è perfetta negli scenari IoT dove robustezza, costi e dimensioni regnano sovrani. Il modulo nSIM adottato dalla sopra citata Deutsch Telecom, funzionerà con tutti gli operatori.

Promette un’efficienza energetica del 90% con un footprint hardware e software decisamente poco invasivo. Ideale per smartwatch, droni, video camere di sorveglianza, indossabili, allarmi e tutti i gadget che necessitano di una connessione alla rete mobile sicura, veloce ed efficace.